motogp lecuona

MotoGP Austria, Prove 2: Iker Lecuona al top con l’azzardo slick

Si comincia su pista bagnata, in seguito le condizioni migliorano. Infine ecco Iker Lecuona davanti con le slick, seguono Johann Zarco ed Aleix Espargaró.

13 agosto 2021 - 15:02

Condizioni ben diverse nel pomeriggio al Red Bull Ring per la MotoGP. Si comincia sul bagnato, la pista poi si asciuga, in due tentano l’uscita finale con le gomme slick. È così che Iker Lecuona chiude in vetta in questa seconda sessione di prove libere, chiaramente con un gran margine sugli inseguitori. Johann Zarco chiude secondo a tre secondi, ma rimane il migliore del venerdì con record riscritto nelle prime prove di giornata. La classifica combinata chiaramente non subisce cambiamenti, con tutte le KTM e Miller provvisoriamente fuori dalla Q2. Tutti gli orari del Gran Premio.

Prove libere 2

La pioggia torrenziale comparsa alla fine delle FP2 Moto3 ha chiaramente stravolto le condizioni della pista rispetto al mattino. La situazione in seguito migliora nettamente, comincia la seconda sessione MotoGP in questa situazione. Lecuona è il primo a provare la pista, seguito poco dopo da Binder, Petrucci e via via da tutti gli altri. Nel frattempo si vede qualche novità nel box di Marc Márquez, come ad esempio questa in foto.

Non va benissimo ad Oliveira: nella seconda parte del turno lo vediamo costretto a parcheggiare la sua KTM, c’è qualcosa che non funziona. Al comando troviamo Marc Márquez, che ha sempre affermato di risentire meno dei problemi fisici in queste condizioni, con Miller, Lecuona ed altre due rosse a seguire. Si fanno vedere però anche altre due Honda, che scalano la classifica portandosi in top 5. Sul finale la pista si è decisamente asciugata in parecchi punti, Lecuona e Miller azzardano l’uscita con le slick: una scelta che paga l’alfiere Tech3, che vola al comando della classifica.

La classifica FP2 

La classifica combinata

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Valentino Rossi non si arrabbia più”

mir motogp misano test

MotoGP, Suzuki sul motore 2022: “Non una rivoluzione, uno sviluppo”

marc marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, primo contatto con la nuova Honda RC-V