MotoGP, Massimo Rivola

MotoGP, Aprilia-Dovizioso: secondo test al Mugello oppure piano B

Massimo Rivola presenta il test MotoGP di Andrea Dovizioso a Jerez come evento "senza stress". 2° test al Mugello o Aprilia ricontatterà Bradley Smith.

12 aprile 2021 - 12:29

Andrea Dovizioso oggi ritornerà a cavalcare una MotoGP sul circuito di Jerez. Nessun impegno ufficiale tra Aprilia e il forlivese, ma questa tre giorni di test sembra il preludio per una collaborazione più lunga del previsto. Per entrambi la curiosità di scoprire il tenore del feeling tra il 35enne ex Ducati e il prototipo di Noale. “Penso che sia più una possibilità per lui di mettersi alla prova che per noi di metterlo alla prova!“, ha detto Massimo Rivola a ‘The-Race’. “Al momento è solo per testare la moto e dirci cosa ne pensa, e poi vedremo. Sarebbe una bella storia, ovviamente, avere un pilota italiano su una moto italiana“.

Dopo il test privato di Jerez si tireranno le somme e probabilmente verrà programmato un secondo test. In casa Aprilia si continua a lavorare a 360° sull’evoluzione della RS-GP ed entro l’estate sono previsti nuovi aggiornamenti. Il Mugello potrebbe essere teatro ideale per compiere l’ulteriore step. “Sarei un bugiardo se ti dicessi che non mi importa di Dovizioso e che un test ci basta – aggiunge Rivola -. Vuole mantenersi il allenamento, mantenere il feeling della MotoGP. E abbiamo bisogno di qualcuno con quel tipo di esperienza, quindi al momento è una situazione win-win senza stress“.

Secondo test al Mugello?

Un secondo test MotoGP non è ancora pianificato, ma sembra scontato. Un’uscita isolata non avrebbe senso per entrambi. “Abbiamo un test al Mugello, forse è per questo che girano voci!“, scherza Massimo Rivola. “Se dopo Jerez ci dice ‘perché non andiamo anche al Mugello?’ allora sarò l’uomo più felice del mondo. Così potrà testare la moto su due tracciati completamente diversi, ma davvero – e non sto mentendo – la stiamo semplicemente prendendo così com’è. Per ora ci concentriamo su Jerez, il che va bene, anche se sono ancora un po ‘spaventato ogni volta che va a fare motocross!“.

Aprilia potrebbe programmare ben sei wild-card in questa stagione MotoGP, ma tutto dipenderà dalla volontà di Andrea Dovizioso. Nelle settimane scorse l’ex vicecampione si è recato a Noale per dare un’occhiata alla fabbrica e fare prove di ergonomia. Ma qualora decidesse di non impegnarsi con il marchio italiano, l’alternativa sarebbe Bradley Smith. “Vedremo se è ancora disponibile. Non credo che dovremmo essere incolpati per aver cercato di prendere Dovizioso“.

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso a Misano

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Yamaha al massimo solo con Quartararo”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi si scusa con i fan: “Vado al massimo, mi dispiace”

motogp marc marquez

MotoGP, Marc Márquez: “La chiave è pormi sempre obiettivi realistici”