MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: Aprilia apre all’ipotesi wild-card 2021

Il futuro di Andrea Dovizioso e Aprilia in MotoGP passa per il test al Mugello dell'11-12 maggio. Massimo Rivola non esclude una wild-card nel 2021.

16 aprile 2021 - 11:51

Andrea Dovizioso bussa alla porta della MotoGP dopo l’addio a Ducati. Quella tra il forlivese e Aprilia sarebbe una grande operazione che farebbe enorme piacere anche a Dorna e Carmelo Ezpeleta. Nella tre giorni di test privati a Jerez, il forlivese ha tolto un po’ di ruggine di dosso dopo un inverno di attese e privo di contratto. Ma l’avventura continua e a maggio terrà un secondo test al Mugello in sella all’Aprilia RS-GP21.

Intorno ad Andrea Dovizioso c’erano le massime cariche di Noale, a cominciare da Romano Albesiano e Massimo Rivola. Bocche cucite sugli scenari futuri, ma è ormai evidente che si spinga verso una sola direzione: compiere almeno una wild-card in questa stagione MotoGP 2021. Sarebbe un passaggio moralmente e tecnicamente obbligato in vista di un impegno per il 2022. “Dovi ha dimostrato di essere un professionista di altissimo livello, molto analitico, ha fatto una grande impressione“, ha detto Rivola a Portimao. “Non ha detto qualcosa di molto diverso da quanto detto da Aleix e Lorenzo. Ha confermato delle buone sensazioni di facilità di guida della moto. Dobbiamo sistemarlo in termini di posizione sulla moto, molto bene che ci sia un altro test al Mugello. Presto per parlare di futuro, ma sicuramente ci farebbe piacere averlo con noi“.

Doppio obiettivo per la casa di Noale

Si lavora sul doppio binario dei week-end di gara e dei test. I risultati in pista possono accelerar ei tempi decisionali. Aprilia non solo cerca un collaudatore, non solo un secondo pilota di punta. Ma anche una squadra satellite che consente di schierare quattro RS-GP nella prossima stagione MotoGP. “Siamo molto curiosi di correre questo e il prossimo Gran Premio per vedere il vero valore della moto rispetto ai nostri competitors. Crediamo di essere migliorati abbastanza – ha aggiunto Massimo Rivola -. In Qatar Alex si è rivelato abbastanza forte, l’anno scorso è andato forte anche qui. Sono abbastanza ottimista“.

Ancora presto per pensare a mettere nero su bianco. Ma la data dell’11-12 maggio del Mugello sarà decisiva per pianificare il futuro di Aprilia in MotoGP. Anche a breve termine: “Stiamo prendendo giorno per giorno, il prossimo test al Mugello sarà molto importante. Se lui volesse fare una wild card secondo voi ci tiriamo indietro? Ovvio che noi lo vorremmo“. I vertici di Noale trattano con diverse realtà all’interno del paddock per formare una squadra satellite. I risultati di Portimao e Jerez potranno avere un certo peso. “Questo inizio di campionato MotoGP è fondamentale per il futuro, sia sul piano piloti che su quello del team satellite. L’obiettivo è diventare team ufficiale e avere un team satellite. Sappiamo di avere una grande responsabilità come squadra e come piloti. Quindi – ha concluso l’ex manager di F.1 – è importante fare risultato”.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jack Miller a Le Mans

MotoGP, Jack Miller re della pioggia: “Non posso crederci, grazie Ducati”

marc marquez motogp

MotoGP, Marc Márquez: “La prima caduta capita, la seconda no”

MotoGP, Valentino Rossi a Le Mans

MotoGP, Valentino Rossi: “Al Mugello sarà finale Champions League”