alex rins motogp

MotoGP: Alex Rins, serve il cambio di rotta dopo un 2021 complesso

Una stagione 2021 non proprio da ricordare. Alex Rins deve lasciarsela alle spalle, anche perché si inizierà presto a parlare di rinnovi.

15 dicembre 2021 - 18:17

Si è chiuso un 2021 piuttosto complicato in casa Suzuki. Joan Mir non è riuscito a difendere il titolo MotoGP, ma anche Alex Rins ha incontrato parecchie problematiche. Su tutti, i quattro GP con cadute, a cui aggiungere un 5° zero consecutivo per infortunio. Ma ci sono a referto altri due KO a San Marino ed a Valencia. Il podio a Silverstone non salva una stagione tutt’altro che memorabile per il #42, che ha fatto peggio solo all’esordio nel 2017 e per un pesante infortunio. Non è assurdo dire che si inizierà a parlare molto presto di mercato, allo spagnolo serve un importante cambio di rotta per assicurarsi il posto…

“La stagione se n’è andata velocemente, ma è stata anche lunga e complessa.” Così Alex Rins inizia il suo commento sul sito Suzuki riguardo il 13° posto in campionato. Sottolineando in particolare che “Vorrei dimenticare alcune cose, come gli incidenti e soprattutto i 4 zeri consecutivi. È stata dura, stavo dando il massimo in ogni gara ma questo è stato il risultato.” Cerca però di prenderne gli aspetti positivi. “Ho imparato molto da questi problemi, in particolare a gestire le delusioni e la pressione.” Un altro punto di partenza per il 2022. “Vogliamo mettere assieme tutto quello che abbiamo imparato e farlo fruttare. C’è grande motivazione.”

Puntando anche sui miglioramenti da apportare alla GSX-RR. “Dobbiamo lavorare sull’aerodinamica e sul motore, ci è mancato qualcosa quest’anno” ha sottolineato Rins. “Per il momento, dopo i test a Jerez, sono fiducioso.” Senza trascurare però un brevissimo periodo di stacco. “Mi prenderò circa 10 giorni per godermi altri momenti.” Come andare a sciare in Andorra, ma non solo. “Trascorrerò più tempo anche col piccolo Lucas”, il figlio arrivato durante la stagione. Obiettivi per il prossimo anno? “Ne ho uno, ma non lo dico… Sono molto superstizioso!” Ma non è difficile capire a cosa può mirare un pilota MotoGP…

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

Suzuki, le prime novità tecniche per il 2022

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

furusato moto3

Moto3: Taiyo Furusato, il passo verso “quelle gare viste solo in TV”

MotoGP Test Sepang 2022

MotoGP, Test Sepang 2022: cosa bolle in pentola e novità box-to-box

Aleix Espargaro e Maverick Vinales

MotoGP, Vinales ed Espargarò a Noale: briefing sull’Aprilia RS-GP22