MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò-Maverick Vinales: la felicità passa per Aprilia

Maverick Vinales smuove il mercato MotoGP. Aprilia all'assalto del pilota di Roses, Aleix Espargarò apre le porte al connazionale.

6 luglio 2021 - 11:48

Maverick Vinales ha agitato le acque del mercato piloti MotoGP con l’annuncio dell’addio. Adesso non c’è solo Yamaha alla ricerca di un pilota per la stagione 2022, ma anche Aprilia si siede al tavolo delle trattative. Non sarà facile per la casa di Noale assestare la zampata vincente, ci sono in ballo milioni di euro. Ma l’occasione è imperdibile per compiere un grande step. Il neo papà di Roses si ritroverebbe al centro di un progetto e con un compagno di squadra doc, Aleix Espargarò. Tra i due connazionali corre buon sangue e non è roba da poco.

Il maggiore dei fratelli Espargarò da tempo appoggia la richiesta di avere un collega di box all’altezza della situazione. Sfumato Andrea Iannone per squalifica, Aprilia ha dovuto ripiegare su Lorenzo Savadori, che ancora non riesce a fare risultato con la RS-GP. Noale non può attendere, pur dovendo fare i conti con qualche dubbio. Ad esempio Maverick Vinales sia in Suzuki che in Yamaha ha guidato un quattro cilindri in linea. Come metabolizzerà il passaggio con un propulsore V4? E accetterà di guadagnare un terzo rispetto ad oggi?

Aleix invita Maverick

Aleix prova a fare un quadro della situazione, senza illusioni, dato che il progetto di un team satellite è già svanito con la firma tra Gresini e Ducati. “Non è per niente facile, perché è sulla moto che guida il Mondiale MotoGP“. D’altro canto l’ipotesi Aprilia potrebbe risultare molto suggestiva: “Metterei da parte lo sport e, forse perché sono più riflessivo ora che ho 31 anni e padre, direi che nella vita bisogna essere felici. Puoi vincere tanti soldi o gare, ma se non sei felice, e ho la sensazione che a livello sportivo non sia così, non devi continuare“.

Maverick Vinales prende una decisione davvero coraggiosa nel lasciare la M1, una moto con cui si può aspirare al Mondiale. Ma l’adattamento non è riuscito e l’atmosfera ai box non è delle più serene. Sin dall’inizio della stagione MotoGP qualcosa non andava tra pilota e ambiente Yamaha, le sue richieste ascoltate solo in parte. “Se l’essere felice passa per un cambiamento radicale e passa ad Aprilia, Suzuki o altrove, allora lo farà senza dubbio – aggiunge Aleix Espargarò a DAZN -. Non deve temere che lasciare Yamaha sia un passo indietro“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Valentino Rossi non si arrabbia più”

mir motogp misano test

MotoGP, Suzuki sul motore 2022: “Non una rivoluzione, uno sviluppo”

marc marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, primo contatto con la nuova Honda RC-V