MotoGP, Andrea Iannone

MotoGP, Aleix Espargarò: “Andrea Iannone è cambiato”

Andrea Iannone è ritornato nel paddock MotoGP a Misano. Aleix Espargarò parla del suo compagno di box e spera che la sentenza del Tas sia a lui favorevole.

25 settembre 2020 - 9:02

Andrea Iannone è ritornato nel paddock MotoGP a Misano, dopo la sua unica comparsa a Losail per la presentazione della nuova RS-GP 2020. Sconta una squalifica di 18 mesi, ha fatto appello al Tas di Losanna che si esprimerà il 15 ottobre. La WADA ha chiesto una pena di 4 anni per il presunto caso di doping che, qualora confermata, metterebbe la parola fine sulla sua carriera di pilota. In Aprilia gli hanno sempre confermato massima fiducia, ma se dal tribunale non arriveranno buone notizie Aprilia dovrà guardarsi intorno. Le alternative più plausibili sono Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso.

La dura prova di ‘The Maniac’

Nel giovedì di Catalunya Aleix Espargaró ha parlato del suo compagno di squadra, dicendosi felice di averlo rivisto. “Ho incontrato un altro Andrea. È cambiato. È stato fantastico rivederlo. Sembrava rilassato. A quanto pare non guiderà in questa stagione, ma ha parlato con tutti gli ingegneri ed è stato nella mia parte di box“. Dopo le schermaglie a distanza tra colleghi di team, l’atmosfera sembra tornata cordiale. “Ha avuto grossi problemi, ovviamente non può godersi la situazione. Spera in un buon risultato in ottobre per poter tornare. Il suo caso mostra quanto sia importante avere una famiglia solida alle spalle. La vita ci mette sempre alla prova e per Andrea è un momento difficile“.

Sentenza definitiva a ottobre

Il destino di Andrea Iannone in MotoGP adesso è nella mani del Tas. Il sogno di Aprilia è di riaverlo per le ultime gare di questa stagione, così da poter proseguire l’evoluzione della RS-GP in vista del 2021. Aprilia resta l’unico team che può beneficiare delle concessioni e avranno ancora una certa malleabilità nelle modifiche. “Non so se vedremo in pista un altro Andrea quando tornerà. Penso che sarà ancora un pilota esplosivo e veloce – aggiunge Aleix Espargarò -. Ma forse è un po’ più rilassato. Vedremo cosa succederà a ottobre. Spero per lui che riceva buone notizie“. Nell’attesa, non potendo scendere in pista neppure con una moto stradale, ‘The Maniac’ mastica rabbia con i go kart.

Video Instagram @andreaiannone

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: “Contro Suzuki non possiamo fare nulla”

binder marquez lecuona motogp

MotoGP, la lotta tra rookie: Binder-Márquez appaiati al comando

kaito toba moto3

Moto3: Kaito Toba, il ritorno. “Concentrato e calmo, mi sono divertito”