motogp gresini

MotoGP, ecco i nuovi colori del “sogno di Fausto Gresini”

Gresini Racing ha presentato il suo progetto MotoGP 2022. Ecco le livree delle Ducati che guideranno Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio.

15 gennaio 2022 - 11:36

“Fausto voleva sempre essere il primo.” Nadia Padovani scherza così sul fatto di essere la prima squadra a presentarsi verso la stagione MotoGP 2022. Sarà un’annata molto importante per Gresini Racing, nuovamente team indipendente in top class ed ora parte della famiglia Ducati. Con il secondo best rookie 2021 Enea Bastianini e l’esordiente Fabio Di Giannantonio, attesi protagonisti in tutte le gare in programma per la prossima stagione mondiale.

Il sogno di Fausto Gresini

“Siamo qui per questo grande manager e per portare avanti i suoi sogni.” Così Nadia Padovani, ora team owner della struttura, commenta il rinnovato progetto nella top class del Motomondiale. Con una punta di commozione dopo un video con protagonista Fausto Gresini per aprire ufficialmente l’evento. “[Fausto] voleva rientrare nella classe regina, non è stata una cosa semplice. Abbiamo lavorato duramente, ma ne sono successe di tutti i colori anche ultimamente. Chi doveva fare il video di presentazione ha avuto problemi di salute, idem il nostro fotografo che è positivo…”

Ma la presentazione è ufficiale, scatta il progetto e per primi. “Fausto sarebbe felice, voleva essere sempre il numero 1 ed ecco la prima pole position!” ha scherzato. Commentando anche il fatto di essere la prima donna team manager in MotoGP. “È un onore gestire la struttura di mio marito e saremo in top class: spero di essere un esempio per quelle donne che ambiscono alle massime cariche, ma anche a quelle che hanno avuto una perdita così importante ma non si sono arrese.” Spiegando poi in breve gli obiettivi con i due piloti. “Con Enea puntiamo ad essere protagonisti in tutte le gare. Da Fabio ci aspettiamo belle gare e che diventi rookie dell’anno.”

Massimo supporto da Ducati

Sul palco è salito anche Gigi Dall’Igna in rappresentanza della Rossa di Borgo Panigale. Scatta quest’anno un nuovo sodalizio totalmente italiano, con due piloti tricolori. “Il primo approccio ad una MotoGP non è mai semplice” ha poi sottolineato, riferendosi al rookie Di Giannantonio. “Ma l’ho visto bene in sella, ha corso col sorriso e questo è importante.” Passando poi a Bastianini, “È stata la prima volta con la moto più aggiornata rispetto a quella che ha avuto nel 2021 ed era molto contento, da lui ottime prime impressioni e buoni tempi.”

Rimarcando poi le aspettative riposte in entrambi i ragazzi. “Enea deve continuare a crescere, ha fatto molto bene all’esordio con due podi e mi aspetto che continui a mostrare il suo talento, può essere protagonista. Fabio è alla prima stagione in MotoGP e deve fare qualcosa di simile a ciò che ha fatto Enea!” ha commentato col sorriso. “Gresini Racing ora è parte della famiglia, certo li aiuteremo dal lato tecnico, dando loro il massimo supporto, ma anche umano: entrambi importanti per ottenere risultati.”

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

furusato moto3

Moto3: Taiyo Furusato, il passo verso “quelle gare viste solo in TV”

MotoGP Test Sepang 2022

MotoGP, Test Sepang 2022: cosa bolle in pentola e novità box-to-box

Aleix Espargaro e Maverick Vinales

MotoGP, Vinales ed Espargarò a Noale: briefing sull’Aprilia RS-GP22