MotoGP, team Yamaha RNF

MotoGP, 13 milioni per Yamaha RNF: due conti in tasca a mister Razali

Il team Yamaha RNF di Razlan Razali necessita di 11-13 milioni per la stagione MotoGP. Il budget ricoperto in gran parte da Withu e Dorna, ma non basta.

10 dicembre 2021 - 10:17

L’addio del title sponsor Petronas ha costretto il team satellite di Razlan Razali a rivedere tutti i programmi per la stagione MotoGP 2022, cancellando gli impegni in Moto2 e Moto3. Non un’impresa facile per il manager malese che ha tagliato i ponti con l’ex direttore sportivo Johan Stigefelt e diversi componenti della squadra. Ha dovuto trovare in fretta e furia nuove risorse finanziarie, arrivate in buona parte dall’azienda lombarda WithU, che garantirà circa la metà dei costi.

Per completare una degna stagione in MotoGP occorrono da 11 a 13 milioni di euro all’anno. La scelta di Andrea Dovizioso come pilota di punta è stata presa in particolare dalla Casa di Iwata e Yamaha, ovviamente il peso del contratto ricade sulle casse di Iwata. Un’opzione sempre più diffusa tra i costruttori della classe regina, con diritti di prelazione. Infatti Ducati ha promosso nel team factory sia Pecco Bagnaia che Jack Miller, come avvenuto anche con Franco Morbidelli in Yamaha (in precedenza con Fabio Quartararo).

Contratto annuale Yamaha-RNF

La Yamaha ha persino pagato il cospicuo ingaggio di Valentino Rossi nel 2020 pur senza ottenere risultato. “Abbiamo un ottimo rapporto con Yamaha. Comprendi l’importanza di una squadra forte e indipendente e ho lottato per mantenere questo status“, ha spiegato Razlan Razali a Speedweek.com. “Yamaha non ci vede solo come un cliente che paga denaro. Abbiamo anche deciso insieme di ingaggiare Fabio Quartararo nell’estate 2018. È stato l’unico top rider affidabile in Yamaha la scorsa stagione. Successivamente abbiamo ceduto Franco al Factory Team e siamo finiti negli ultimi posti!“.

Nella stagione MotoGP 2022 Yamaha ha sul libro paga Andrea Dovizioso e Darryn Binder, quest’ultimo fortemente voluto da Razali.  “Siamo contenti che la Yamaha paghi i piloti. Ma paghiamo ancora le rate del leasing per le moto. Questo ci dà voce in capitolo con i piloti“. I canoni di leasing si aggirano intorno ai 2,5 milioni di euro l’anno per ogni pilota. Il pacchetto A-spec di Binder, che riceve una M1 2021 con gli ultimi aggiornamenti, viene noleggiato a un prezzo leggermente inferiore. Probabilmente di circa 2 milioni. Il team satellite RNF incasserà meno di 5 milioni di euro da WithU, altrettanti saranno versati da Dorna, il resto dovrà arrivare da sponsor minori. L’obiettivo della squadra è di rimettere i piedi sul podio dopo un opaco 2021 e soprattutto riguadagnarsi la fiducia della Casa giapponese a cui è legata da contratto annuale.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci KTM Dakar

Il consiglio di Danilo Petrucci: “Piloti MotoGP, provate la Dakar!”

MotoGP, Aleix Espargarò

MotoGP, Espargarò: “Ammiro Dovizioso, purtroppo Iannone è fuori”

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso verso l’addio… sulla scia di Valentino Rossi