MotoGP, Marc Marquez

Marc Marquez: “All’inizio il rapporto con Valentino Rossi era buono”

Marc Marquez ricorda l'ottimo rapporto iniziale con Valentino Rossi. Fino alla stagione MotoGP 2015 e ai fatti di Sepang.

30 aprile 2020 - 16:36

Marc Marquez si racconta a DAZN durante questo periodo di stop alla MotoGP. La docu-serie “The Making Of” sarà visibile per la prima volta anche in Italia da venerdì 1° maggio. Un bel modo per attendere l’inizio del Mondiale che potrebbe prendere il via in piena estate.

Il campione di Cervera viene interpellato sul confronto con Valentino Rossi, grandi compagni di lavoro prima del 2015, acerrimi rivali dopo i fatti di Sepang. “Si può imparare molto da Valentino. All’inizio il nostro rapporto era buono, come lo era con altri piloti. Ma bisogna ricordare che il rapporto è buono quando non lotti per lo stesso obiettivo. La stessa cosa mi è successa con Dani Pedrosa, eravamo amici. Ma quando lottavi per il campionato, c’era questa tensione, che il tuo rapporto era ‘Ciao, come stai?’, ‘Bene, grazie’, e nient’altro. Ma è una tensione sana, che è necessaria per la competizione”.

DALLE GARE IN TV A CAMPIONE DEL MONDO

Ricorda le prime sensazioni da ragazzino quando vedeva le gare in TV. “Sin dall’età di otto o nove anni volevo diventare pilota di motocross. A me la velocità non interessava. Continuavano a dire a mio padre: ‘Iscrivi tuo figlio alle gare di velocità perché sa prendere bene le curve, è uno che va veloce.’ E da quel momento, dai nove anni, cominciai a interessarmi alla velocità“, ha raccontato il campione di MotoGP. “Sulla moto sei solo. Hai una squadra che lavora per te ed è parte dei tuoi successi. Ma quando sei sulla moto l’ultima decisione tocca a te ed è lì che devi seguire il tuo istinto”.

Negli ultimi tre anni Marc Marquez ha avuto un solo vero avversario, Andrea Dovizioso. Anche se nella seconda parte della stagione MotoGP 2019 la Yamaha si è fatto sotto. “Ricordo il GP d’Australia 2017, una gara importante perché era una pista sulla quale Dovi stava avendo problemi. Dovizioso e la Ducati hanno un record negativo a Phillip Island. La natura di quella pista, le caratteristiche di quel circuito non sono adatte alla Ducati. È come la kryptonite per Superman“. Eppure dal suo esordio in MotoGP ha lottato contro quelli che erano i suoi beniamini. “Competere contro quelli che erano stati i tuoi idoli, come Valentino Rossi, Dani Pedrosa… Jorge Lorenzo. Gareggiare contro di loro, con loro, è incredibile“.

2 commenti

spinarolidieg_14835262
1:02, 1 maggio 2020

“All’inizio il rapporto con Valentino Rossi era buono, poi ho deciso di avere comportamenti antisportivi mai visti prima.”

M. Marquez

spinarolidieg_14835262
1:02, 1 maggio 2020

“All’inizio il rapporto con Valentino Rossi era buono, poi ho deciso di avere comportamenti antisportivi mai visti prima”.

M. Marquez

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Deciderò la prossima settimana”

jack miller 2019

MotoGP, Jack Miller: “Marquez il riferimento, dobbiamo avvicinarci”

MotoGP, Danilo Petrucci e Jack Miller

Danilo Petrucci: “Già ad Austin si parlava di Jack Miller in Ducati”