Test MotoGP, Fabio Quartararo

LIVE Test MotoGP in Qatar: la terza giornata in diretta

Test MotoGP in Qatar: segui la diretta LIVE della terza giornata sul circuito di Losail. Tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

24 febbraio 2020 - 17:15

17:40 – Due Yamaha al comando quando mancano 20 minuti alla bandiera a scacchi. Miglior giro di Maverick Vinales in 1’53″858 davanti a Franco Morbidelli (+0.033)

17:25 – Petrucci costretto a fermarsi alla curva 11. Il pilota Ducati è rimasto senza benzina.

17:15 – Non sono mancate anche oggi simulazioni di gara, importanti in queste ore per capire al meglio le condizioni che i piloti troveranno durante il GP.

16:40 – Al momento il miglior pilota Honda è Takaaki Nakagami… 4° con la RCV 2019!

16:12 – Confermato: incidente per Rossi alla curva 2, mentre Quartararo si è fermato per un problema meccanico. Si tratta del secondo in tre giorni di test per l’alfiere Petronas Yamaha.

16:00 – Quartararo e Rossi fermi rispettivamente alla curva 13 ed alla fine del primo settore. Da capire se si tratta di problemi tecnici o incidenti.

15:15 – Sempre una Yamaha in testa, ma ora è quella di Franco Morbidelli, che lima di sei decimi il crono del compagno di marca.

14:40 – Alex Rins è uscito solo in questi minuti. Ora tutti i piloti sono in pista. Maverick Viñales è passato al comando con un 1:54.787, seguono Fabio Quartararo e Danilo Petrucci.

14:28 – Novità riguardanti la riunione per l’emergenza coronavirus: confermati i primi due GP della stagione. Si correrà regolarmente sia in Qatar (6-8 marzo) che in Thailandia (20-22 marzo).

14:00 – Prove aerodinamiche in corso sia per i piloti Honda che nel box Ducati.

13:25 – A breve nel paddock di Losail si terrà una riunione per affrontare l’emergenza coronavirus. Si chiedono decisioni ferme e convinte da parte dei responsabili MotoGP.

13:15 – Tre moto nel box di Marc Márquez. Ultimo giorno di test, ma in Honda si continuano a svolgere prove comparative tra la RCV 2019 e la versione 2020.

13:02 – Inizia ad esserci maggiore attività in pista.

12:50 – Sulla Ducati di Danilo Petrucci una carena aggiornata. Anche lui oggi proverà il forcellone in carbonio testato ieri da Andrea Dovizioso.

12:40 – In pista anche il collaudatore Aprilia Bradley Smith.

12:25 – C’è una certa apprensione nel paddock di Losail sul problema coronavirus: molti tecnici e dipendenti giapponesi stanno valutando se restare fino al primo GP o tornare in patria.

12:00 – Miglior crono di 1:55.360 e 10 giri a referto per il francese, prima di tornare ai box. Poco dopo entra in azione Brad Binder.

11:30 – Fabio Quartararo l’unico in pista finora.

11:00 – Partiti! Inizia ufficialmente l’ultima giornata di test ufficiali a Losail. Ultime prove ed ulteriori simulazioni per prepararsi al meglio al primo GP della stagione.

10:30 – Non è mancato qualche incidente domenica: Marc Márquez, Cal Crutchlow, Aleix Espargaró, Miguel Oliveira, Joan Mir. Il britannico di LCR Honda è apparso fin da subito il più dolorante, soprattutto alle braccia.

10:15 – Non sono mancate alcune simulazioni di gara nella seconda giornata. Maverick Viñales, Alex Rins e Fabio Quartararo al top, difficoltà invece per Honda. L’analisi dei ritmi

09:55 – Andrea Dovizioso ha promosso il variatore di altezza, ma sottolinea come il problema in percorrenza a centro curva resti irrisolto. “L’abbiamo provato di nuovo e la sensazione è buona, ma non è chiaro se lo miglioreremo. Non ci sono punti negativi, il che è sempre importante quando si prova una nuova componente. Ma manca ancora qualcosa nel mezzo della curva“.

09:35 – C’è ancora qualche problema in casa Ducati con l’assetto della GP20. La nuova gomma posteriore sta causando più problemi del previsto. “Forse questo pneumatico ha bisogno di qualcos’altro per ottenere il meglio da esso. Abbiamo provato qualcosa – ha detto Danilo Petrucci – e ci aspettavamo che migliorassimo, ma non è stato così. Sono contento del ritmo, ma non abbiamo davvero trovato nulla che potesse migliorare la situazione. Questo è l’aspetto negativo“.

09:15 – Fabio Quartararo si è confermato pilota da Test MotoGP nel day-2. Il francese ha piazzato il miglior crono in 1’54″038 e punta a migliorarsi ancora nell’ultima giornata di oggi. Ha focalizzato l’attenzione su impostazioni di elettronica, specie sul freno motore. “Non sono ancora pronto per la gara, ma siamo veloci. Dobbiamo ancora capire alcune cose sulla moto. Abbiamo trascorso solo tre giorni a Sepang e due giorni qui a Doha. Dobbiamo lavorare bene nell’ultima giornata“.

IL RIASSUNTO DELLA SECONDA GIORNATA

Terza ed ultima giornata di Test MotoGP in Qatar, poi il circuito di Losail ospiterà il primo Gran Premio dal 6 all’8 marzo. Nella prima giornata le Suzuki hanno preso il comando della classifica, nel day-2 Fabio Quartararo si è portato al comando. Ma a prendere la scena in questa sessione preseason è il variatore di assetto in movimento della Ducati. Ancora una volta gli ingegneri di Borgo Panigale hanno dimostrato di saper essere l’avanguardia dell’innovazione. Mentre gli altri team stanno lavorando sul dispositivo holeshot per la partenza, Ducati ha dimostrato di essere un passo avanti a tutti. L’obiettivo è migliorare le prestazioni della GP20 in fase di accelerazione durante l’uscita di curva.

Maverick Vinales ha dimostrato di avere un ottimo ritmo gara, riuscendo a limare ulteriori due o tre decimi rispetto al sabato. Passi avanti sulla velocità di punta, quanto basta per mantenere la scia delle Ducati. “Sono felice del lavoro di Yamaha. Non è mai abbastanza, ovviamente dobbiamo sempre continuare a lavorare. Abbiamo anche lavorato molto con le gomme dure e la scarsa aderenza. Ero abbastanza costante – ha detto lo spagnolo -. Sento più potenziale ora. Guido i tempi sul giro senza andare al massimo, sono molto emozionato. Domani andrò al massimo per alcuni giri“.

Ancora in dubbio la condizione fisica di Marc Marquez, 14esimo nella seconda giornata di Test MotoGP in Qatar e un ritardo di oltre un secondo dal best lap. Il campione della MotoGP non riesce a sfruttare la forza delle spalle come vorrebbe, motivo per cui ha riportato la sua terza caduta invernale. Ma in casa Honda gli ingegneri sono al lavoro per provare a migliorare il feeling con l’anteriore della RC213V, dove anche Cal Crutchlow lamenta non pochi problemi. Lavori in corso anche in casa Aprilia: ieri Aleix Espargarò ha riportato un incidente e ha dovuto cambiare moto. “Avremo ancora problemi nelle prime gare, questa è la realtà. La squadra è sulla buona strada e mi sento in grado di salire sul podio“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Coronavirus, Iata

Coronavirus: I confini chiusi a lungo ucciderebbero l’aviazione mondiale

MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, Puig-Espargarò: prove di mercato piloti?

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Viñales: “Yamaha, adesso siamo una grande squadra!”