Jorge Lorenzo ex pilota MotoGP

Jorge Lorenzo: “Valentino Rossi chiese a Yamaha di mettermi out”

Jorge Lorenzo ricorda il GP di Le Mans 2010, la vittoria su Valentino Rossi che impose un diktat a Yamaha: "O io o Lorenzo". A spuntarla fu il maiorchino...

12 maggio 2021 - 10:12

Alla vigilia del GP di Le Mans Jorge Lorenzo riappare sul suo canale YouTube e ricorda quanto avvenuto nella stagione MotoGP 2010. Erano gli anni d’oro della Yamaha e del confronto con Valentino Rossi. Era il 23 maggio, terza gara di quell’anno che lo avrebbe consacrato campione per la prima volta nella Top Class. Il tracciato francese riporta alla mente anche qualche spiacevole episodio al maiorchino. Come dopo il test del 2006 in cui ha temuto per la sua vita. “Uscendo dal circuito con Dani Amatriain, abbiamo incontrato centinaia di francesi ubriachi che scuotevano violentemente la nostra macchina, praticamente ribaltandola. Ci hanno insultato ed è stato uno dei momenti più tesi della mia carriera sportiva“.

Poi la mente di Jorge Lorenzo ritorna alla spettacolare vittoria del 2020, al termine di un duello con Valentino Rossi. “Mi soffiò la pole per pochi centesimi di secondo, è stato un weekend cruciale per alcuni piloti e Valentino disse alla Yamaha: “O io o Lorenzo”. Lo accolsero a braccia aperte, ma gli dissero che non avrebbero fatto a meno di Lorenzo. Questo lo faceva stare male e lo vedeva come un tradimento nei suoi confronti“. Da quel momento il Dottore iniziò a coltivare l’idea di passare alla Ducati, un po’ per dispetto, un po’ per tentare un’impresa impossibile: pilota italiano che vince il Mondiale con una moto italiana. Impresa che non gli è riuscita nel suo biennio in Rosso 2011-2012.

Le immagini di quella gara restano ben scolpite nella memoria di Jorge Lorenzo. Fu quella la vittoria che diede il via alla sua marcia trionfale, dopo aver subito il dominio di Valentino Rossi nelle due stagioni precedenti. “Gli sono andato molto vicino per superarlo nella curva Dunlop. Era fondamentale che non mi anticipassi. Per questo ho frenato molto tardi e una volta passato il traguardo ho deciso di alzare il livello. Valentino non era preparato e ha iniziato a sbagliare. Quando ha visto che doveva spingere tanto, ha gettato la spugna“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

3 commenti

makiland
12:33, 12 maggio 2021

… e faceva benissimo caro, costoso e antipatico JL …
Ricordati tu di quando facevi pena sulla DUCATI …

    makiland
    11:55, 13 maggio 2021

    Ma chi ha ancora il coraggio di sostenere le “opinioni” da autentica malelingua di quel tale … ah si … JL … quello che come nuovo sport ha scelto di sputare veleno a destra e a manca come solo un saccente EX pilota potrebbe fare … BANNATELO !

      makiland
      12:05, 20 maggio 2021

      Ma come potete difendere uno come JL Quello deve imparare a tacere e basta, sputa veleno a destra e a manca come un cobra … NON è una persona … è una Serpe … è invidioso di coloro che ancora rischiano la pelle per la gloria … uno scorretto e meschino come lui DEVE essere BANNATO !

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e Pecco Bagnaia

Valentino Rossi, Bagnaia, Cairoli al Quirinale: Immacolata col Presidente

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”

MotoGP, Alberto Puig

“MotoGP senza Valentino Rossi? La vita va avanti”: la freddura di Puig