MotoGP, Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo ancora nel mirino del fisco spagnolo

Il campione MotoGP Jorge Lorenzo è tra le centinaia di persone finite nel mirino del fisco spagnolo. Avrebbe usato un circuito offshore per dirottare denaro.

9 dicembre 2020 - 12:00

Il quotidiano online El Confidencial ha pubblicato un ampio dossier relativo allo smantellamento di una rete di gestori finanziari che utilizzava dozzine di società di comodo e prestanome per riciclare fondi. Coinvolti cittadini, società e personaggi dello sport, politici, uomini d’affari. Tra questi ci sarebbe anche il campione MotoGP Jorge Lorenzo secondo quando riferisce il sito iberico, che non è nuove a queste notizie poco attendibili. Un complotto presumibilmente guidato dal finanziere Alejandro Pérez Calzada. Avrebbe aiutato più di 500 persone e società spagnole ad evadere il fisco, utilizzando una complessa rete di società di comodo in paradisi fiscali come Cipro, Lussemburgo o Panama.

Il dossier spagnolo

Secondo le informazioni di ‘El Confidencial’ al vertice di questo ‘Red Charisma’ c’era la società Venture Finanzas, la cui specialità era “attrarre clienti interessati a nascondere beni o denaro“. Il nome di Jorge Lorenzo apparirebbe (il condizionale è d’obbligo) in merito ad una somma di 856.966,50 datata 31 luglio 2013, quando Jorge Lorenzo correva per la Yamaha. Un anno prima, nel luglio 2012, il pilota spagnolo aveva deciso di lasciare la sua casa in Spagna per trasferirsi a Londra (Regno Unito). Prima di spostarsi ad Andorra e successivamente a Lugano (Svizzera), dove attualmente vive e paga le tasse.

L’ultima bega fiscale di Jorge

Secondo le informazioni rivelate da El Confidencial, l’Agenzia delle Entrate non avrebbe riscontrato alcuno sforzo o intenzione da parte di Jorge Lorenzo di regolamentare detta somma di denaro depositata in Mirabaud Finanzas. Non risulterebbe che nel 2012 abbia presentato una dichiarazione dei redditi regolamentare. Quello che sono riusciti a trovare è la presentazione di un modello 720, datato 2012, dove Jorge Lorenzo avrebbe dichiarato di avere 591.000 euro in tre conti bancari domiciliati in Andorra, oltre a 143.964 euro in una filiale della banca HSBC a Monaco.

Non è la prima volta che il nome di Jorge Lorenzo finisce nel mirino del fisco spagnolo. Ricordiamo, fra i vari episodi “misteriori”, la chiusura del suo museo di Andorra la Vella nel gennaio 2019. Pochi mesi dopo ha ricevuto la visita degli ispettori fiscali nel suo motorhome, durante la sua ultima stagione MotoGP in sella alla Honda. Adesso arriva l’ultima bega finanziaria per il maiorchino, già alle prese con altri contenziosi che riguarderebbero somme di denaro ben superiori e, secondo il fisco spagnolo, non dichiarate. Ma i legali dell’ex pilota negano ogni illecito.

1 commento

Macx
12:47, 9 dicembre 2020

Strano che contro lorenzo non si scateni la canea schiumante che a suo tempo si verificò contro Rossi e ancora qualche cerebroleso la ripete a moò di mantra…………..

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP: Irene Aneas, per comunicare ci vuole sensibilità

moto guzzi motomondiale

MotoGP, la storia: Moto Guzzi, pochi anni ricchi di titoli mondiali

MotoGP, Igora Drive

MotoGP, calendario 2021 e l’ombra della WADA sull’Igora Drive