Casey Stoner ex rivale di Valentino Rossi

Casey Stoner raccoglie fondi per la ricerca sulla sua malattia

Casey Stoner raccoglie fondi per la ricerca sulla sindrome da stanchezza cronica. Nei giorni scorsi ha lanciato l'ultima sua staffilata a Valentino Rossi.

1 novembre 2020 - 16:10

Nel 2018 Casey Stoner ha scoperto di soffrire di encefalomielite mialgica, meglio conosciuta come sindrome da stanchezza cronica. L’ex campione si sta prodigando per raccogliere fondi a favore della ricerca, da destinarsi al nuovo Australian Center for Collaborative Research. Da anni ha dovuto rinunciare a molti hobby, tanto che in certe giornate non riusciva ad alzarsi neppure dal letto. “I sintomi erano molto strani. È stata una sfida per me, ero costretta a letto, poi pian piano ho iniziato a capire come risparmiare le mie energie“.

Ad oggi non esiste una cura per la sua malattia, per questo motivo si fa ambasciatore di una raccolta fondi. “È come se avessi dei mattoni ai piedi e dovessi far scorrere le gambe, i muscoli… non funziona niente. Vogliamo trovare una diagnosi migliore, un regime di trattamento e infine una cura… Sono orgoglioso di unirmi ad Emerge Australia nel chiedere alle persone di contribuire generosamente alla campagna ‘Help Cure Me’“.

L’ex rivale Valentino

Nelle settimane scorse Casey Stoner ha espresso la sua opinione sul campionato MotoGP in corso. E sul rinnovo di contratto del suo storico rivale Valentino Rossi. Il campione di Tavullia resta in attesa di conoscere l’esito del tampone di martedì, decisivo per la partecipazione al prossimo Gran Premio di Valencia. L’australiano non può non riscontrare qualche difficoltà da parte del 41enne nel salire sul podio come in passato. “Se gli piace ancora lo sport ed è veloce, è fantastico. È davvero difficile entrare nella testa di qualcun altro. Quando ho guidato contro Valentino Rossi era un vero vincitore, un assassino. Ha fatto di tutto per vincere le gare. Ora vedi che sta festeggiando una top five o un podio come una vittoria e questo è triste. Ha sempre fatto di tutto per vincere le gare, ma ora sembra avere più problemi“.

2 commenti

nicola moiola
11:06, 2 novembre 2020

Non solo casa centri la malattia di Stoner con Rossi ma, leggendo ” l’articolo” non leggo di nessuna staffilata a Rossi anzi.

fabu
17:19, 1 novembre 2020

cosa centra Valentino con la malattia di Stoner..

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Dani Pedrosa a Jerez

MotoGP, ultimo test KTM a Jerez. Dani Pedrosa ancora senza contratto

MotoGP, Jack Miller

MotoGP, Jack Miller: 2020 tra chili di troppo e mancanza di aderenza

MotoGP, Danilo Petrucci

Danilo Petrucci vola in Sardegna: sarà al Rally Sandalion