MotoGP, Andrea Dovizioso al Mugello

Andrea Dovizioso ha nostalgia di MotoGP: accordo con Aprilia dopo Misano

Andrea Dovizioso vuole ritornare in MotoGP nel 2022 e Aprilia rappresenta l'unica porta d'ingresso. L'accordo arriverà dopo il prossimo test a Misano.

12 maggio 2021 - 20:35

Andrea Dovizioso ha nostalgia di MotoGP e Aprilia rappresenta l’unica porta di accesso per un ritorno. Poco interesse intorno al Motocross a cui si sta dedicando a tempo pieno da mesi. Dopo aver rivisto i Gran Premi dal divano di casa ha avvertito il richiamo e la RS-GP rappresenta il suo cavallo di battaglia. Ma non vuole accelerare i tempi. La pioggia del Mugello non gli ha concesso di sfruttare a pieno il secondo test privato. Ha collezionato 45 giri (23 il martedì, 22 il mercoledì), solo una decina sull’asciutto. Sul bagnato ha galoppato su ritmi piuttosto bassi intorno al 2’09.

Presto per parlare di firma sul contratto e pensare ad una wild card. Nei prossimi giorni si discuterà indubbiamente di futuro fra Andrea Dovizioso e Noale. Ma ogni decisione verrà presa probabilmente tra un mese, dopo il test MotoGP in programma a Misano. Il 35enne ex Ducati è un pilota meticoloso e vuole cucirsi addosso l’Aprilia RS-GP. Tra Jerez e Mugello ha potuto sistemare qualche dettaglio ergonomico, ma non c’è stato modo di poter lavorare sull’elettronica. La priorità è adattare il prototipo al suo stile di guida e, soprattutto, guadagnare cavalli di potenza. Una nuova specifica di motore è prevista entro l’estate e non si esclude che il Dovi possa provarla in anteprima.

Dovi e Aprilia si ritroveranno a Misano

Pochi i dati utili per i tecnici Aprilia, ma qualche feedback sul bagnato può rivelarsi utile. “Alla fine del test precedente non ho espresso giudizi definitivi, perché si è trattato di una semplice presa di contatto – ha detto Andrea Dovizioso al termine del test -. E trovo sbagliato farlo ora dopo due giorni di pioggia. Ho qualche idea, chiaramente, ma credo che l’ideale sarebbe trovare un’altra occasione per approfondire la conoscenza dell’Aprilia“. Quindi è tutto rimandato a Misano senza troppi misteri.

I vertici dell’azienda raccolgono quanto fatto in quest’ultimo test MotoGP e ora pensano al week-end di Le Mans. “Anche con il meteo avverso sono state due giornate importanti – ha sottolineato Romano Albesiano -. Intanto abbiamo provato per la prima volta la RS-GP sul bagnato e le indicazioni che abbiamo avuto da un pilota esperto come Andrea saranno preziose. E devo dire che in queste condizioni Andrea ha girato piuttosto bene, con tempi molto interessanti“. Al di là della prestazione pura il test del Mugello è servito soprattutto a conoscersi meglio. La firma sul contratto sembra solo questione di tempo.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

makiland
11:52, 13 maggio 2021

Che AD soffra di nostalgia mi sembra ovvio, spero che sappia aiutare al meglio il suo Team per portare Aprilia al Podio, questo è un ragionevole obbiettivo …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

bradl test misano motogp

MotoGP Test Misano: pista ‘bagnasciutta’, nuovo prototipo Honda 2022

motogp misano

MotoGP, due giorni di test a Misano tra presente e stagione 2022

MotoGP, Claudio Domenicali

MotoGP, boss Ducati: “L’eredità di Valentino Rossi è pesante”