MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Domani parleremo di futuro con Aprilia”

Andrea Dovizioso sta per chiudere la seconda giornata di test MotoGP con Aprilia al Mugello. Nelle prossime settimane terrà un altro test con la RS-GP.

12 maggio 2021 - 14:43

Ancora poche ore alla conclusione del test MotoGP di Andrea Dovizioso con Aprilia. Purtroppo il meteo non è stato clemente con il 35enne forlivese, che ha comunque portato avanti il programma di lavoro a ritmi meno sostenuti. La pioggia che da ieri cade a fasi alterne sul Mugello ha reso critiche le condizioni dell’asfalto. Difficile poter offrire un buon feedback ai tecnici di Noale in vista del week-end di gara in programma fra una quindicina di giorni. Però ha aggiunto nuove nozioni per migliorare il feeling personale con la RS-GP21, studiando nuove soluzioni ergonomiche e mappature di elettronica che meglio si adattino al suo stile di guida.

La due giorni del Mugello

Un deciso passo avanti rispetto al primo test privato a Jerez, ma Andrea Dovizioso è pilota molto meticoloso, che vuole cucirsi addosso la moto. “Purtroppo abbiamo fatto solo due uscite sull’asciutto, ma non siamo riusciti a fare i due giorni di test come volevamo. Bello essere al Mugello, del futuro… ne parleremo da domani“, ha detto il Dovi. “Può aver senso provare l’Aprilia sull’asciutto, qua non ci siamo riusciti. Avere la possibilità di fare test su altre piste ha senso“. Quindi al momento nessuna wild card in MotoGP. “Non c’è nessun programma e non faccio le cose tanto per farle. Non siamo ancora al punto per pensare di fare una gara. Credo abbia più senso fare altri test per capire la moto e per capire il Dovi. Si vedrà…“.

Uno sguardo a Ducati

Nel day-2 c’è il tempo anche per parlare del nuovo campionato, del primato di Pecco Bagnaia, della sua ex Ducati in gran forma. Tra l’altro ha condiviso la pista con Michele Pirro all’opera con la Ducati Desmosedici. “La MotoGP è cambiata abbastanza negli ultimi due anni, la carcassa posteriore ha modificato il campionato. Difficile fare pronostici, bella la doppietta soprattutto per Jack, si merita la vittoria. pecco ha fatto quattro gare particolarmente buone. Resta tutto aperto, Quartararo era il più veloce e dovremo vedere se potrà spingere a Le Mans“. Ha guardato la gara di Jerez da casa… “Strategicamente avrei fatto qualcosa di diverso, ma se non hai velocità le strategie non servono. Bisogna esserci dentro, ogni anno ha la sua storia. Pecco sta approcciando le gare in modo intelligente, guida bene specialmente in frenata. In Ducati non sono stupidi“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Morbidelli affila le armi: “Se vince Quartararo non godo”

moto2 misano-2

Moto2 Misano-2: Italiani giù dal podio, Vietti salva il bilancio azzurro

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non c’è nessuno come Marc Marquez”