aleix espargaro motogp

Aleix Espargaró e l’arm pump. “MotoGP più veloci, ma non siamo macchine…”

Aleix Espargaró contento a metà del 6° posto in gara. E riserva solo complimenti alle Ducati: "Un livello invidiabile, tanto di cappello."

2 maggio 2021 - 20:58

Una bella gara sempre nelle zone alte, anche se non è del tutto soddisfatto del risultato finale. Aleix Espargaró chiude in sesta piazza un GP MotoGP di Spagna da protagonista, battagliando a lungo per la zona podio con un buon numero di piloti. C’è quindi un po’ di rammarico, visto che vedeva in particolare il quarto posto alla sua portata. Oltre al pensiero di aver inaspettatamente sofferto qualche fastidio al braccio destro nel corso della gara… Un fatto da approfondire, visto che non è il primo pilota ad aver accusato questo problema ultimamente.

Riguardo la sua corsa, “Ci dimentichiamo molto presto da dove veniamo. L’anno scorso abbiamo fatto fatica a finire nei punti” ha ricordato Espargaró a fine giornata. Anche se ammette che “Oggi comunque c’era una bella occasione per il podio. Ero dietro a Morbidelli, avevamo tutti un passo simile ed ero pronto a lottare, ma con Fabio [Quartararo] ho perso davvero tanto tempo.” Il pilota Yamaha in quel momento era in grave difficoltà per guai ad un braccio e stava perdendo molte posizioni. Ma per l’alfiere Aprilia è stata comunque una cosa problematica. “Non riuscivo a superarlo” ha ammesso.

“Nakagami e Mir invece poi mi hanno poi passato, ed io non sono stato in grado di rispondere.” Cerca comunque di vedere i lati positivi. “Non solo felicissimo della posizione, ma abbiamo fatto vedere di nuovo un buon ritmo su un’altra pista.” Spiega poi cos’è successo a livello fisico in gara. “Ho accusato un po’ di ‘arm pump’ negli ultimi giri, soprattutto in frenata al braccio destro. Penso però dipenda da queste MotoGP sempre più veloci e potenti. Ma noi siamo umani, non macchine… Mi alleno, mi tengo in forma, ma ho parlato con i dottori e c’è la possibilità di dovermi operare di nuovo. Martedì faremo qualche test: è strano perché a Jerez non ho mai sofferto in passato.”

Non ha altro che complimenti poi riguardo la gara realizzata dai piloti Ducati. Con anche un po’ di sorpresa per il ritmo mostrato per tutta la corsa. “Sinceramente non me lo so spiegare” ha dichiarato Aleix Espargaró. “È un po’ frustrante. Non hanno mai avuto quel passo per tutto il fine settimana. Davanti alla garona di Jack [Miller] però ti togli il cappello, stesso discorso per Pecco [Bagnaia]. Sembra quasi che nelle prove facciano solo qualche giro per provare la moto, mentre in gara hanno dimostrato un livello di forma invidiabile.”

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Marc Marquez troppo fiducioso”

tommaso marcon moto2

Moto2: Tommaso Marcon operato, arm pump risolto per il Mugello

MotoGP, Valentino Rossi GP Le Mans 2021

MotoGP, Valentino Rossi: addio o rinnovo? Summit estivo con Yamaha