MotoGP Rossi

MotoGP: Rossi, ad Assen c’è ottimismo… anche per l’Italia agli Europei

Il 17° posto non rispecchia il potenziale di Valentino Rossi ad Assen, che domani si prepara alla qualifica e... agli Europei: "Pronti con le bandiere"

25 giugno 2021 - 19:03

Valentino Rossi sperava di ritrovare belle sensazioni in una pista come quella di Assen e per ora non sembra esserci andato lontano. Certo la posizione in classifica non può soddisfarlo, ma i margini di miglioramento ci sono e non è tutto da buttare. Manca tuttavia ancora qualcosa, soprattutto per lottare per ciò che il ‘Dottore’ desidera, ovvero il podio.

“Qua si può davvero spingere, mi sono divertito”

“Questa pista ha qualcosa di speciale”, ammette. “Mi sono divertito molto e la M1 si adatta bene a questa pista. Il nuovo asfalto ha tanto grip, ci sono meno buche e questo aiuta a risolvere i nostri problemi al posteriore. Qua si può davvero spingere”. Come detto, però, manca qualcosa: “Sono ottimista, anche se non non al punto di potermi giocare il podio. Tutti vanno molto forte e io sono in linea con il secondo gruppo, però non sono messo così male”.

“Sono stato un po’ sfortunato oggi”

La 17° posizione del venerdì dunque è quasi poco veritiera: “Sono stato pure sfortunato, ho trovato bandiere gialle in FP2 e nel mio ultimo giro ha iniziato a piovere. Potevo stare tra il 10° e il 12° posto, il mio potenziale è migliore di così”. Per quanto riguarda il meteo, zero dubbi: “Spero che ci sia la pista asciutta, devo sistemare qualcosa nel secondo e nel quarto settore. Le sensazioni in sella sono buone. Se dovesse piovere non so quale sarebbe il mio potenziale, anche se il feeling è stato buono nei pochi giri fatti”.

“Pronti per vedere la partita dell’Italia con la maglia di Baggio!”

A tenere banco ci sono anche gli Europei di calcio. Valentino Rossi non si perderà l’ottavo di finale contro l’Austria: “Sono carichissimo! Per quanto possibile cerco di vedere tutte le partite, mi piacciono queste competizioni. L’Italia è forte e gioca molto bene, Roberto Mancini come allenatore mi piace”. Tutto pronto dunque: “Ho con me la maglia di Baggio, siamo pronti con le bandiere. Guarderò la partita con Max e Uccio, sicuramente anche con qualche pilota dell’Academy. Ci saranno certamente mio fratello Luca e Migno, che è un grande tifoso”.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

stefano nepa moto3

Moto3 UFFICIALE C’è Stefano Nepa per il Team MTA nel 2022

Ducati, Superbike

Ducati, è un sabato da impazzire: doppietta MotoGP e tripletta Superbike

jordi torres motoe

MotoE Misano: Torres vince un pazza Gara1, out Zaccone e Granado