joan mir motogp

MotoGP, Joan Mir: “Resto in Qatar e mi vaccino, atti di responsabilità”

Joan Mir dispiaciuto per aver perso l'ultimo giorno di test. Rimarrà in Qatar, pronto per la nuova stagione MotoGP. "Noi ci saremo."

12 marzo 2021 - 21:33

Non è precisamente una buona notizia l’aver saltato l’ultimo giorno di test utili. Joan Mir infatti contava di concludere con una simulazione gara e l’attacco al tempo, oltre a riprovare le ultime cose, ma le terribili condizioni della pista hanno tenuto tutti ai box. Ma ci sarà tempo per analizzare qualche dato nei prossimi giorni: anche lui, come il compagno di squadra e tutto il team, rimarrà in Qatar in attesa dei primi due GP. Quando inizierà la difesa del titolo MotoGP. Oltre a ciò, provvederà anche a vaccinarsi in questo periodo.

“Non è così positivo aver saltato questa giornata” ha ammesso Joan Mir a fine giornata. “Avevamo altro da provare. Certo abbiamo testato parecchie cose in questi giorni, ma alcune non hanno funzionato, per altre si lavorava per il 2022. Ieri ed oggi invece il programma era focalizzarci sulla performance, sulla gara. Oggi in particolare avremmo dovuto realizzare una simulazione gara ed il time attack, ma non ci siamo riusciti.” Ma, da campione in carica in difesa del titolo, sottolinea che “Comunque noi ci saremo.”

Quanto si sente pronto per l’inizio di stagione? “Direi al 70%” ha dichiarato l’iridato MotoGP. Ammettendo che “Ducati e Yamaha sono davvero rapidi, forse noi non siamo forti come loro. Siamo tra i più veloci, ma non i più veloci. Al momento quindi non sono completamente soddisfatto.” Riguardo poi le caratteristiche tecniche, “Forse in Qatar useremo il chassis 2020. Quello nuovo va bene, ma serve un buon set up e non abbiamo avuto il tempo di provarlo. Controlleremo comunque i dati al pc, così non ci annoiamo!”

Affermando così di rimanere in Qatar nei prossimi giorni. “È stata una raccomandazione della squadra. Tutti rimangono, anche quelli con moglie e figli, non mi sembra bello quindi tornare a casa per forza. Posso allenarmi anche in Qatar, non è certo la fine del mondo!” Si è vaccinato? “Al momento no, nei prossimi giorni. Ho parlato con i dottori ed il team in questo senso e penso proprio che lo farò. È un atto di responsabilità, posso solo dire grazie a Dorna ed al governo del Qatar per questo.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Takahiro Sumi: i segreti della Yamaha e la YZR-M1 2022

Luca Marini MotoGP

MotoGP, Valentino Rossi: “L’anno prossimo vedremo un altro Luca”

Valentino Rossi e Luca Marini

Valentino Rossi, chapeau di Lewis Hamilton: “Non si è mai arreso”