MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli: il podio del riscatto e la firma di Forcada

Franco Morbidelli conquista il primo podio nella stagione MotoGP 2021. Dopo un inizio di stagione complicato a Jerez trova il riscatto.

2 maggio 2021 - 15:27

Dopo tre gare in salita Franco Morbidelli ritorna a riassaporare il podio della MotoGP. Nonostante una Yamaha M1 con specifiche “antiquate”, il vicecampione ribadisce di meritare una moto ufficiale, di poter essere lì a giocarsela su ogni pista. “E’ stato un week-end fantastico, abbiamo lavorato in maniera impeccabile. Ramon Forcada ha fatto l’ultima modifica che mi ha dato quel po’ in più in gara. Alla fine siamo stati premiati con questo podio che ha un gusto veramente dolce“.

Nel Gran Premio di Jerez ha pagato meno lo scotto di una M1 meno aggiornata, grazie al layout con meno rettilinei decisivi. “Ho avuto la possibilità di sfruttare i miei punti forti che sono la staccata e la percorrenza“, aggiunge Franco Morbidelli. Il pilota Petronas SRT si è dovuto adattare in tempi brevi ad un nuovo stile di guida in frenata. “Ho dovuto cominciare a frenare con due dita, c’erano due frenate davvero tose e con un dito non aveva abbastanza forza per strizzare il freno come volevamo. E’ stato un po’ difficoltoso all’inizio, ma ci siamo abituati“.

Un podio che forse caccia via le nuvole del Qatar, dove ha refertato un pessimo inizio di stagione MotoGP. “In Qatar non ci siamo presentati bene dal punto di vista tecnico. Non ci siamo preparati bene nei test, era una moto lunatica, andava bene di giorno e male di notte e la gara era serale“. Il podio di Jerez ha un sapore particolare… “Un gusto incredibile, veramente bello essere sul podio. L’anno scorso ho vinto delle gare, quest’anno sono cosciente del coefficiente di difficoltà che è aumentato. Quest’anno salire sul podio ha un valore più grande“.

Da qui alla fine del campionato MotoGP bisognerà stringere i denti, perché non tutte le piste gli consentiranno di giocarsela con il gruppo di testa. “Visto che ci sono lavoro duro per raggiungere il massimo con quello che ho. Sono terzo, abbiamo dato tutto e anche di più. Ho spinto veramente tanto – conclude Franco Morbidelli – e sono molto contento“.

1 commento

makiland
17:34, 2 maggio 2021

Bravo Morbido, grande talento sacrificato d una YamaPetronas spesso carente, ma oggi no.
Ci ha messo del suo per arrivare terzo, ma questo gli fa ancora più onore, spero che da ora in poi siano sempre podi !

POTRESTI ESSERTI PERSO:

kelso ortola ogden whatley moto3

Moto3: Kelso, Ortolá, Ogden e Whatley, ecco i primi rookie ufficiali

MotoGP, Andrea Dovizioso con la Yamaha M1

MotoGP, Dovizioso: Quartararo maestro di stile, ma lo stop pesa tanto

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi: mani in pasta sul Mondiale, resta il rebus Aramco