MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aprilia prepara la svolta: nuovi motore e ‘Aero-pack’

Romano Albesiano, direttore tecnico Aprilia, anticipa alcune soluzioni per la prossima stagione MotoGP: motori e aerodinamica rivisitati per la RS-GP 2021.

18 dicembre 2020 - 8:42

Aleix Espargarò incassa il 17° posto nella stagione MotoGP 2020 e non può che esserci rabbia e insoddisfazione. Nei test invernali la RS-GP sembrava potergli offrire risultati decisamente migliori. Colpa anche delle dodici cadute nel corso della stagione che hanno reso più irta la strada già in salita. O probabilmente le aspettative del pilota catalano erano troppo alte: “Ha iniziato la stagione con grandi aspettative – spiega Romano Albesiano a MotoGP.com -. Ecco perché si è messo sotto pressione. Ha commesso più errori del previsto. Fa parte del gioco. È fantastico. Lo amiamo perché è veloce ed è sempre molto motivato“.

La line-up piloti di Noale

La squalifica di Andrea Iannone ha complicato ulteriormente la situazione. La casa di Noale ha perso la raccolta dati di un pilota altrettanto importante quanto Aleix. Inoltre ha atteso la sentenza del Tas prima di muoversi sul mercato, non riuscendo a trovare un’alternativa ottimale per il 2021. Il maggiore dei fratelli Espargarò continuerà quindi a rivestire i panni del pilota di riferimento. Fiducia rinnovata per Bradley Smith e Lorenzo Savadori. “Bradley ha dovuto sostituire Andrea e fare il collaudatore allo stesso tempo – aggiunge il direttore tecnico -. Quindi non è stato facile per lui. Ma ha fatto bene. Ha dato un grande contributo allo sviluppo della moto. Le sue prestazioni erano spesso alla pari di quelle di Aleix. Questo significa molto. Siamo molto contenti delle sue prestazioni“.

Nelle ultime tre gare Aprilia ha tentato la carta Lorenzo Savadori. Un giovane pilota italiano che ha brillato nel CIV e che potrebbe giocarsi la seconda sella della RS-GP per la prossima stagione MotoGP. “Ha fatto molto bene nel campionato italiano. Ha fatto un lavoro fantastico, non era una decisione contro Bradley. Volevamo dare a Lorenzo una possibilità per migliorarsi“. Fino a tenerlo sulle corde nei test invernali, dopo i quali il costruttore deciderà chi affiancare ad Aleix Espargarò.

Novità per il 2021

La nuova RS-GP ha completato il suo primo anno in MotoGP, inaugurando un motore V4 a 90°. Aprilia è l’unica a poter beneficiare delle concessioni anche nel 2021 e l’attenzione sarà puntata su motore e aerodinamica. L’emergenza Coronavirus ha costretto a congelare il giovanissimo progetto di Noale, con i risvolti del caso. Nonostante le difficoltà il gap dal vertice è stato ridotto rispetto al 2019. Adesso è tempo di proseguire quel cammino non portato a termine. “Abbiamo sviluppato un motore nuovo al 50% per la prossima stagione. Questo motore funziona già molto bene sul banco di prova. Siamo lieti di portare questa innovazione in pista“, spiega Romano Albesiano. “Adotteremo anche una configurazione aerodinamica più equilibrata. Questo dovrebbe offrirci dei vantaggi“. Non sono necessari interventi urgenti sul telaio, resta la comprensione della nuova gomma posteriore Michelin. “Se riusciremo a capire meglio come usare le gomme allora dovremmo fare una stagione molto buona“.

Foto: Getty Images

1 commento

fzanellat_12215005
11:54, 18 dicembre 2020

Aprilia spende meno di Honda,Yamaha,Ktm e Suzuki.
Non possono pretendere di essere al loro livello come
performance.Esparagaro e Smith( o Savadori) non
sono certo dei top rider della categoria.
Aprilia dovrebbe ritornare nella Sbk ed essere protagonista nelle derivate di serie.
In Motogp serve denaro e il miracolo Suzuki avviene
ogni vent’anni o poco più.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

yari montella moto2

Moto2: Yari Montella e Speed Up, divorzio con effetto immediato

MotoGP, Andrea Dovizioso nel box Petronas

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Non posso guidare d’istinto”

moto3 moto2 motogp

Moto2 e Moto3, ecco le squadre confermate per la stagione 2022