foggia leopard moto3

Moto3, Leopard Racing chiarisce la questione del padre di Foggia

Leopard Racing risponde alle accuse di Dennis Foggia dopo la tappa in Austria. Il comunicato integrale della squadra Moto3.

27 agosto 2021 - 14:51

A seguito del podio ottenuto in Austria, Dennis Foggia portato alla luce la questione dell’allontanamento di suo padre dal box da parte di Leopard Racing (nel video in alto le sue parole). In occasione della tappa britannica arriva la risposta della squadra, che non ha particolarmente gradito le dichiarazioni del suo pilota. Spiega poi quanto accaduto in più occasioni nel box e quindi le decisioni prese in seguito. Di seguito ecco il comunicato integrale pubblicato da parte della squadra.

“Riguardo le dichiarazioni rilasciate da Dennis Foggia alla fine del GP d’Austria dopo il podio, Leopard Racing vuole rilasciare la sua versione dei fatti. La squadra ha negato l’accesso al box ed al camion al padre di Dennis Foggia. Ma il team non ha mai tolto il pass e non è mai stato negato l’accesso al paddock a Fabio Foggia. Leopard Racing ha preso queste decisioni in seguito a svariate situazioni in cui il comportamento di Fabio Foggia ha influenzato l’armonia della squadra. In aggiunta, le dichiarazioni di Dennis Foggia avrebbero dovuto rimanere private, come da contratto.” 

“Queste decisioni sono state prese pensando solo a cos’è meglio per la squadra. Leopard Racing ha vinto tre titoli mondiali, conquistando 30 vittorie e 66 podi dal 2015, e non ha mai avuto questo genere di problemi. Il team ha sempre dato il meglio (e continuerà a farlo) a Dennis Foggia. In aggiunta, Dennis Foggia ha conquistato i suoi migliori risultati in carriera con Leopard Racing. Con questo comunicato la squadra intende chiudere la questione.”

Massaggio Capitale, relax a Roma

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

mta ortola moto3

Moto3: Ivan Ortolá al debutto con Team MTA nel Mondiale 2022

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Gomme Michelin? Serve più coerenza”

enea bastianini motogp

MotoGP, Enea Bastianini: “Michele Pirro riferimento nelle prime libere”