mcphee moto3

Moto3 Le Mans, Prove 1: McPhee nella pioggia, valzer di incidenti

John McPhee svetta nelle prime libere bagnate a Le Mans. Seguono Acosta (due volte a terra) e García, tantissimi incidenti a referto.

14 maggio 2021 - 9:48

Come da previsioni, sul Circuito Bugatti le condizioni non sono decisamente delle migliori. Su pista molto bagnata svetta John McPhee, che sul finale piazza il miglior crono di questa prima complessa sessione di prove libere. A seguire c’è il leader provvisorio Moto3 Pedro Acosta (due volte a terra), terza piazza per Sergio García, miglior italiano Andrea Migno 9° con una doppia caduta a referto. Andrà meglio nel pomeriggio o la prima giornata in Francia continuerà così? Secondo turno del venerdì che prenderà il via alle 13:15.

Prove libere 1

Da segnalare l’esordio di Takuma Matsuyama, reduce dal primo podio CEV Moto3 e wild card con Honda Team Asia questo fine settimana. Appuntamento a Le Mans però che inizia in condizioni complesse. Le temperature sono basse e la pista è molto bagnata, una situazione che trae subito in inganno Migno, lanciato dalla sua moto appena entrato in pista. Ma sono davvero tantissime le cadute a referto: Alcoba, l’attuale leader Moto3 Acosta (due volte), Izdihar, Tatay, Öncü, Foggia. A referto anche un contatto alla curva 11 tra Fernández (caduto) ed Artigas (più avanti finirà a terra).

Giro nella ghiaia per Antonelli, nel suo caso sembra per qualche problema alla moto, mentre le condizioni complesse ingannano anche la citata wild card Matsuyama, il pilota di casa Fellon, Toba, Fenati, Binder, infine di nuovo Migno. Come detto, un gran numero di incidenti quindi, e chiaramente tempi molti alti da parte dei piloti in azione. Alla fine è John McPhee a piazzare il tempo di riferimento in questa prima sessione di giornata, segue a mezzo secondo Pedro Acosta, mentre in terza piazza c’è Sergio García. Miglior italiano Andrea Migno autore del nono tempo.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

La classifica

Foto: Petronas SRT

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez-Honda: senza vittorie monta l’ipotesi addio

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile