arbolino moto3

Moto3, Austria: Prove 1, Tony Arbolino batte un colpo

Tony Arbolino autore del miglior crono nelle FP1 al Red Bull Ring. Seguono John McPhee, Jaume Masiá e due italiani.

14 agosto 2020 - 9:49

Il fine settimana Moto3 al Red Bull Ring scatta nel segno di Tony Arbolino. L’alfiere Snipers Team svetta nella prima sessione di prove libere, con un tempo a due decimi dal record in gara ed a 8 decimi circa dal miglior giro assoluto, che gli appartiene dal’anno scorso. Un inizio positivo vista la possibilità concreta che arrivi la pioggia, stesso discorso per John McPhee e Jaume Masiá, che completano la top 3. Alle 13:15 scattano le prove libere 2.

La giornata inizia senza la pioggia che abbiamo visto in questi giorni, ma le temperature sono basse e qualche goccia potrebbe cadere nel corso del venerdì di prove libere. Regolarmente in pista López, rimessosi dall’incidente di pochi giorni fa, così come Pawi, che invece deve stringere i denti vista la lesione ad un dito riportata  Brno. Registriamo subito un paio di cadute: comincia Rodrigo alla curva Lauda, poi assistiamo ad un contatto tra Dupasquier e Tatay, con lo svizzero di PrüstelGP che ha la peggio finendo a terra alla Würth Kurve. Scivolate negli ultimi minuti per Rossi alla curva 6 e per Fernández alla Schlossgold.

Acuto iniziale del leader iridato Arenas (ricordiamo, con un piede non ancora a posto), che si porta presto al comando della classifica davanti ad Arbolino ed al duo Leopard. Nella seconda parte del turno però tanti iniziano a spingere: col pericolo pioggia che incombe, si cerca subito il miglior piazzamento possibile per non trovarsi in difficoltà nei turni successivi. Finale quasi da qualifica: alla fine emerge Tony Arbolino, che realizza il miglior giro della sessione davanti a John McPhee ed a Jaume Masiá.

La classifica 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo motogp

MotoGP, Barcellona: Warm Up, Quartararo al comando e cade

MotoGP Catalunya 2020

MotoGP Catalunya, quote scommesse: Mir-Quartararo favoriti, Vinales a 7.00

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Pensavo che Lin Jarvis volesse licenziarmi”