Moto3 Aragón, Prove 1: Binder al comando, Arbolino “unfit”

Darryn Binder allo scadere davanti a Celestino Vietti, terza piazza finale per John McPhee. Assente Arbolino, "unfit" per questa prima sessione.

16 ottobre 2020 - 9:48

Prima sessione di libere Moto3 nel segno di Darryn Binder. Il pilota sudafricano sopravanza allo scadere Celestino Vietti, diventando l’unico in questa fredda mattinata a scendere sotto il muro dei due minuti. Secondo è l’italiano di Sky VR46, terza piazza per John McPhee, assente invece Tony Arbolino. Alle 13:15 si riparte con la seconda sessione di prove libere.

Arbolino fermato dalle autorità

La prima notizia appunto è che Tony Arbolino è stato fermato dalle autorità. Il pilota Snipers, tornando in Italia, ha viaggiato nello stesso aereo di una persona risultata positiva e, pur essendo negativo ai due tamponi effettuati, è unfit per questa prima sessione. Sky Sport MotoGP riporta di una riunione in corso tra Ezpeleta, il medico FIM e le autorità sanitarie per trovare un soluzione, ma si profila l’assenza del pilota italiano per questo Gran Premio.

Darryn Binder all’ultimo

Il weekend ad Aragón intanto comincia con cielo sereno e 8° C come temperatura, ma i piloti entrano in azione fin da subito. La prima scivolata del fine settimana è quella di Yamanaka, segue pochi minuti dopo Foggia. Tempi chiaramente molto alti rispetto a quello che abbiamo visto l’anno scorso, con svariati cambi al vertice. Alla fine la classifica sembra stabilizzata con Celestino Vietti al comando, ma a bandiera a scacchi già esposta ecco Darryn Binder: sarà suo il miglior crono del turno. Segue l’italiano, terzo è John McPhee.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

kelso ortola ogden whatley moto3

Moto3: Kelso, Ortolá, Ogden e Whatley, ecco i primi rookie ufficiali

MotoGP, Andrea Dovizioso con la Yamaha M1

MotoGP, Dovizioso: Quartararo maestro di stile, ma lo stop pesa tanto

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi: mani in pasta sul Mondiale, resta il rebus Aramco