Moto2, Qatar: Che pole di Joe Roberts, seguono Marini e Bastianini

Continua a volare Joe Roberts: prima pole e ancora nuovo record assoluto. Marini 2° con lo stesso tempo, anche Bastianini in prima fila.

7 marzo 2020 - 16:50

Si riscrivono i record in queste qualifiche Moto2 a Losail. Prima Luca Marini (in scia), poi Joe Roberts (da solo), ex aequo al comando e ben al di sotto di quanto visto nella prima giornata di prove libere. Il pilota statunitense però si assicura la prima pole stagionale: un trionfo sia per lui, primo americano a riuscirci in Moto2 (primo pilota USA in un decennio), che per il suo American Racing Team. Seconda piazza per Marini, il cui secondo miglior giro è stato più lento di quello del rivale: per questo quindi gli chiude dietro. Gran prima fila infine per Enea Bastianini, che si assicura il 3° posto in griglia.

I primi a guadagnare la pista, ormai sotto le luci artificiali del tracciato di Losail, sono i piloti rimasti fuori dalla top 14. Tra loro a sorpresa c’è anche il migliore dei test, Navarro, così come il vincitore dell’edizione 2019, Baldassarri, oltre al duo MV Agusta Forward ed al rookie Dalla Porta. Prende presto la testa della classifica Marcel Schrötter, mantenendola fino alla bandiera a scacchi. Arriva l’accesso alla Q2, assieme a Lorenzo Baldassarri, Jorge Navarro ed Edgar Pons.

Scatta così il primo assalto alla pole position per la categoria Moto2, una lotta che sembra più incerta che mai. Non perde tempi in particolare Navarro, arrivato dalla Q1 e presto al comando della classifica dei tempi. In evidenza anche Roberts, lavoro di coppia una volta di più per Bezzecchi e Marini, che cercano così di scalare la classifica. Il ‘sogno americano’ si realizza in qualifica: Joe Roberts e American Racing Team portano a casa la prima pole position personale. Prima fila completata dagli italiani Luca Marini e da Enea Bastianini.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi MotoGP 2020

MotoGP, Valentino Rossi: tampone ancora positivo, dubbi per Valencia

MotoGP, Davide Barana

MotoGP, Davide Barana: “Ducati cerca soluzioni per la nuova gomma”

MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Joan Mir leader sui generis: “Sarà il nuovo Alzamora”