suzuki fernandez arenas moto3 qatar

Moto3: Suzuki, Fernández, Arenas in prima fila per il GP del Qatar

Tatsuki Suzuki, Raúl Fernández ed Albert Arenas sono i protagonisti delle prime qualifiche del 2020. Le dichiarazioni dei piloti dopo la Q2.

7 marzo 2020 - 17:38

Prima pole del 2020 e con un 2:04.815 arriva anche il nuovo record in qualifica. Tatsuki Suzuki mette il suo sigillo nelle qualifiche Moto3, risalendo dalla Q1 per poi assicurarsi la prima casella in griglia. Ci prova fino all’ultimo Raúl Fernández, ma per soli 8 millesimi si deve ‘accontentare’ della seconda posizione, mentre chiude la prima fila Albert Arenas. Un sabato piuttosto combattuto, preludio a quella che sarà sicuramente una gara da non perdere.

Una qualifica con brivido finale per Tatsuki Suzuki, che per un’errata strategia non ha potuto disputare l’assalto finale (il tempo era scaduto). Fortunatamente è riuscito a conservare la prima piazza ed a portare il sorriso in SIC58 Squadra Corse. Per il ‘giapporiccionese’ un altro arrivo alla Q1, prima di emergere in Q2. “Sì, è successo molte volte anche l’anno scorso” ha dichiarato con un sorriso. “Ogni volta però siamo riusciti a realizzare un gran lavoro. Il livello di fiducia è alto, ero nervoso ma sono stato in grado di dare il massimo. Cominciamo nella maniera migliore, ma conta domenica: spero di portare a casa un bel trofeo.” 

Appena otto millesimi hanno separato Raúl Fernández da quella che sarebbe stata la sua prima pole position nel Mondiale Moto3. L’alfiere Red Bull KTM Ajo però continua ad essere protagonista: attenzione anche a lui in gara. “C’è un gran feeling con tutte le persone della squadra” ha spiegato dopo le qualifiche. “Dal mio capomeccanico a tutti i ragazzi del box. Sono davvero molto felice per questa posizione, così come delle qualifiche in generale. Abbiamo lavorato con le gomme da gara e le sensazioni sono positive. Era importante ottenere un buon risultato: sono le prime qualifiche dell’anno, sei sempre un po’ più nervoso, ma è andata molto bene.”

Albert Arenas completa la prima fila di quello che sarà senza dubbio un combattuto Gran Premio del Qatar. Non era iniziato benissimo il fine settimana a Losail, invece le cose sono nettamente migliorate in questo sabato. Ora occhio alla gara. “Venerdì abbiamo incontrato qualche difficoltà per quanto riguarda il time attack” ha dichiarato il pilota Aspar Team. “Invece il ritmo in generale era buono. Stamattina poi ho commesso un grosso errore, ho provato a rimediare ma c’era troppo vento. Contava però fare bene in questo turno di qualifiche e sono davvero felice di aver conquistato la prima fila.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP rain cover

MotoGP, la tecnica: come ci si adatta alle diverse condizioni meteo?

dominique aegerter motoe

Dominique Aegerter: “I migliori in MotoGP? Márquez e Rossi”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: ipotesi rinnovo e risposta a Nonna Lina