marco bezzecchi moto2

Moto2, Marco Bezzecchi pronto a brillare nel Mondiale 2021

Dopo un 2020 in grande crescita, Marco Bezzecchi è un atteso protagonista del Mondiale Moto2 2021. Il 2° posto nei test ufficiali è un ottimo punto di partenza.

21 marzo 2021 - 20:48

Tre intense giornate di test ufficiali per Marco Bezzecchi, che ha chiuso col secondo crono combinato e come miglior italiano in Moto2. Tanti test su vari aspetti, compreso il suo stile di guida anche in condizioni non perfette, per arrivare preparati al primo GP del 2021, che scatta proprio la settimana prossima. Dopo una stagione 2020 di grande crescita nella classe intermedia, il pilota Sky VR46 vorrà certo confermare questa tendenza. Venerdì prossimo si comincia a fare sul serio con le prime prove libere.

“Mi sento molto bene” ha dichiarato ‘Bez’ a test conclusi. “Abbiamo provato tante cose sia sulla moto sia riguardo lo stile di guida.” Come detto, ci sono vari passi avanti. “Sono stati dei buoni test anche per la presenza del vento, visto che di solito in queste condizioni sono molto lento” ha continuato ai microfoni di motogp.com. “Stavolta invece sono riuscito ad essere veloce.” Come detto, in classifica lo troviamo 2° ad appena 13 millesimi da Lowes al comando. E senza time attack…

“Non abbiamo fatto un vero e proprio attacco al tempo” ha confermato Bezzecchi. Aggiungendo che “Mi sono visto rapido anche come ritmo. C’è del lavoro da fare, dobbiamo ancora sistemare qualcosa, ma nel complesso sono contento.” Come tutti, ha saltato sempre il primo turno di giornata, a causa del chilometraggio limitato. “Avevamo un limite di giri ed assieme al team abbiamo deciso di girare negli orari delle prove del weekend di gara. Quindi solo nel secondo e terzo turno di test, cosa che abbiamo fatto per tutt’e tre i giorni.”

“Sfruttando al massimo soprattutto l’ultima sessione, nell’orario di gara, per lavorare meglio in questo senso.” Da dire che in precedenza aveva macinato parecchi chilometri grazie a svariati test privati prima di quelli ufficiali. “Abbiamo girato davvero tanto” ha sottolineato. “Quindi non serviva completare tanti giri qui. Abbiamo lavorato con calma, pensando soprattutto al ritmo gara, e le cose sono andate bene.” Da venerdì inizia il suo terzo anno in Moto2, sicuramente sarà uno degli osservati speciali per i nostri colori.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Sky Racing Team VR46

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: “Mia madre mi ha rimproverato, l’ho fatta piangere”

MotoGP, Sandro Garbo celebra Rossi in fumetto “Il mio Vale regala sorrisi”

brad binder motogp

MotoGP, Brad Binder miglior KTM: “Quasi con il gruppo del podio”