Moto2 Bendsneyder

Moto2, Bo Bendsneyder: “Ripartiamo da quanto fatto in Qatar”

Bo Bendsneyder guarda con ottimismo alla ripartenza a luglio. "In Moto2 siamo tutti vicini, possiamo puntare alla top ten."

14 giugno 2020 - 17:45

L’inizio di stagione 2020 era stato decisamente ottimale per Bo Bendsneyder: 11° in Qatar, il suo miglior piazzamento in Moto2. Sfortunatamente per lui però l’emergenza attuale ha bloccato tutte le attività, compreso il lavoro per NTS e RW Racing GP. Il giovane pilota di Rotterdam però guarda con fiducia alla ripartenza a fine luglio a Jerez, con obiettivi stagionali immutati. Vale a dire, andare a punti costantemente, cercando anche qualche piazzamento in top ten.

“Frustrante doversi fermare dopo il GP in Qatar” ha ammesso Bendsneyder in un’intervista social con GPUpdate. “Speravo di continuare a migliorare, sulla scia di quel risultato. Sapevamo già che non avremmo avuto altri GP a breve, ma nessuno poteva immaginare che avremmo dovuto aspettare più di tre mesi per tornare a correre di nuovo.” Come detto, il 19 luglio ecco il primo evento, di scena a Jerez. “Spero di ritrovare presto le sensazioni che avevo prima dello stop, ripartendo dal risultato conquistato a Losail.”

Nel frattempo però il campione Red Bull Rookies Cup 2015 si è dedicato ad altre attività, come aiutare nel ristorante di famiglia. “Ad un certo punto doveva chiudere per l’emergenza coronavirus, poi si è concentrato soprattutto sull’asporto. Io aiuto in questo.” Settore ristorazione nel suo futuro senza le moto? “Chissà” ha risposto ridendo il ventunenne. “No, fin da piccolo ho sempre voluto fare il pilota. Finora direi che è andata bene, ma prima o poi la mia carriera finirà. Spero comunque di rimanere sempre nel mondo delle corse.”

Nel frattempo, in attesa delle gare vere, ricordiamo recentemente un secondo GP virtuale, a cui Bendsneyder stavolta ha partecipato. Per lui il trionfo nella categoria Moto2. “Sono competizioni un po’ lontane dalla realtà, ma comunque molto divertenti” ha commentato. Come detto, obiettivi stagionali immutati una volta ripartiti. “L’undicesimo posto in Qatar è stato molto bello, ma ora dobbiamo confermarci e perché no, puntare alla top ten. È un obiettivo possibile, in Moto2 siamo tutti molto vicini.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso verso Yamaha? A giorni l’annuncio ufficiale

savadori motogp

ESCLUSIVA Lorenzo Savadori in MotoGP: “Ora testa bassa e lavorare”

zarco motogp

MotoGP: Zarco salva la Ducati a Teruel. “Ma mi preparo per il 2021”