augusto fernandez moto2

Moto2, Augusto Fernández: “Sarò pronto quando ricominceremo”

Augusto Fernández ha chiuso il primo GP dopo pochi giri per caduta. C'è voglia di rivalsa, ma bisogna aspettare. Gli obiettivi rimangono ambiziosi.

22 marzo 2020 - 10:30

Per questa nuova stagione 2020 (al momento sospesa tra rinvii ed incertezze) Augusto Fernández viene visto come uno dei possibili candidati alla corona iridata. Purtroppo per lui l’esordio stagionale con EG 0,0 Marc VDS non è stato esattamente quello sperato. La sua gara in Qatar, scattata dalla dodicesima casella in griglia, è finita dopo appena due giri per un incidente. C’è voglia di ricominciare, ma per il momento è necessario rispettare le regole e rimanere a casa finché la situazione non migliora.

“Allenamenti, serie TV, playstation con mio fratello… Sto cercando di non annoiarmi” ha dichiarato Augusto Fernández in un’intervista a motogp.com . “Provo soprattutto a non perdere la forma fisica, anche se è difficile.” Sarà una lunga pausa, vista l’emergenza sanitaria ormai mondiale. “Cerchiamo di vederne l’aspetto positivo: posso prepararmi meglio. Certo, c’è sempre voglia di ricominciare, ma questa è la situazione. Sarò però pronto quando ripartiremo, visto che ci saranno tante gare attaccate.”

Come detto, il primo GP del 2020, con un nuovo team, non è andato troppo bene. “Una grossa delusione. Dispiace perché avevo un buon ritmo, frutto di un gran lavoro e di importanti passi avanti rispetto ai test. Allora avevo accusato parecchie difficoltà, soprattutto sul giro secco. Nel weekend di gara abbiamo analizzato i dati e lavorato per migliorare. Il ritmo era buono, forse non per vincere la gara ma abbastanza per rimanere nei punti. Sfortunatamente però non sono riuscito a fare molto.”

Gli è ‘mancato’ anche il compagno di box? “Due persone impegnate nello sviluppo di una nuova moto riescono sempre a fare qualcosa di più, possono confrontarsi sui dati e sul lavoro da svolgere. Sam [Lowes] è un pilota veloce, mi avrebbe aiutato molto. Purtroppo ha avuto un infortunio serio, mi auguro che si stia riprendendo al meglio.” Oltre alle difficoltà di un cambio di team: “Era una squadra nuova per me, non conoscevo nessuno dei ragazzi. È stato un po’ come ripartire da zero.”

Un improvviso passaggio da Pons Racing a EG 0,0 Marc VDS (che ha lasciato un po’ di amaro in bocca a Sito Pons), nonostante il rinnovo avvenuto mesi prima. Un cambio seguito alla ‘promozione’ di Alex Márquez in MotoGP. “È successo tutto in una settimana. Sono contento, faccio parte di una squadra campione del mondo.” Che ha vinto il titolo piloti con Tito Rabat, Franco Morbidelli e l’anno scorso con Alex Márquez. Poca pressione per il giovane di Madrid, che ci scherza su. “Devo essere il prossimo!” ha detto ridendo Augusto Fernández.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP rain cover

MotoGP, la tecnica: come ci si adatta alle diverse condizioni meteo?

dominique aegerter motoe

Dominique Aegerter: “I migliori in MotoGP? Márquez e Rossi”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: ipotesi rinnovo e risposta a Nonna Lina