moto2 jerez

Moto2, a Jerez riscossa italiana? Negli ultimi 4 GP solo vittorie tricolori

Mondiale Moto2 in arrivo a Jerez. Gli ultimi quattro GP sulla pista andalusa hanno sorriso ai piloti italiani... Può arrivare il primo acuto del 2021?

26 aprile 2021 - 15:55

Non è stato un inizio particolarmente favorevole ai nostri portacolori in Moto2. In tre gare il magro bottino di un solo podio, un fatto che non succedeva dal 2016 (ne abbiamo parlato qui). Jerez può essere un punto di svolta per gli italiani della classe intermedia? Certo è che le ultime stagioni hanno sorriso particolarmente ai nostri colori, sicuramente poi non manca la voglia di emergere su uno dei circuiti più conosciuti, nonché da tempo parte della storia del Motomondiale. Introdotto per ospitare il Gran Premio di Spagna nel 1987, stabilmente in calendario dal 1989 (con un doppio round 2020).

Se guardiamo le ultime quattro edizioni, c’è solo di che gioire per l’Italia. Nel 2018 hat-trick di Lorenzo Baldassarri, che a Jerez mette a referto pole position, vittoria e giro veloce in gara, con anche il connazionale Pecco Bagnaia sul terzo gradino del podio e Oliveira in mezzo a loro. L’anno successivo assistiamo ad una “doppia gara” a causa di una bandiera rossa per tanti incidenti nel corso del primo giro. Alla ripartenza si distingue ancora Lorenzo Baldassarri, che piazza anche il giro veloce in gara, seguito dal poleman Navarro e da Fernández. Doppia edizione 2020: il Gran Premio di Spagna andrà a Luca Marini, che si impone su Nagashima e Martín. Dominio totale dei nostri nel GP d’Andalucía sempre sulla stessa pista: Enea Bastianini trionfa piazzando anche il giro veloce, lo accompagnano sul podio Luca Marini ed il poleman Marco Bezzecchi.

Proprio quest’ultimo è l’italiano messo meglio in classifica generale, anche se per ora sembra essergli mancato qualcosa per essere davvero da podio. Al momento Bezzecchi occupa la quarta piazza iridata, seguito da Fabio Di Giannantonio, l’unico nostro portacolori sul podio nei primi tre GP stagionali. Saranno certo i primi a cercare la riscossa nella tappa a Jerez, ma non gli unici. Stefano Manzi, Lorenzo Dalla Porta, Lorenzo Baldassarri e Nicolò Bulega certo vogliono qualcosa in più da loro stessi dopo un inizio decisamente opaco. Per quanto riguarda i rookie, Celestino Vietti occupa l’11^ piazza provvisoria, Tony Arbolino è 20°, mentre Yari Montella è ancora a quota zero punti e si lascia alle spalle un pauroso incidente a Portimao, fortunatamente senza conseguenze.

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jack Miller sulla Ducati GP21

MotoGP, holeshot Ducati: nessuno provi a vietarlo!

bestia martin maro sava motogp

MotoGP, rookie a confronto: Bastianini, Martín, Marini e Savadori dopo 4 GP

lopez cev moto2

CEV Moto2, Valencia: prima pole di Alonso López, segue Aldeguer