marquez pedrosa motogp

MotoGP, Marc Márquez: “Con Dani Pedrosa sempre a ridere e scherzare”

Marc Márquez contento di essere tornato a competere. Rimpiange il 2020 perso col fratello nel suo box e ricorda le leggende del passato. "È sempre importante ascoltarle."

26 aprile 2021 - 18:54

Non aveva mai trascorso tanto tempo lontano dalle corse dal suo debutto mondiale. Ma per Marc Márquez il peggio è decisamente alle spalle, come ha dimostrato il suo ritorno nel Mondiale MotoGP a Portimao. Un sollievo per il campione di Cervera, che ha messo a referto un ottimo 7° posto al rientro in Portogallo, proprio davanti al fratello Alex. Col quale rimpiange di non aver potuto dividere il box l’anno scorso… Non mancano anche i ricordi delle persone conosciute nel corso degli anni, comprese alcune leggende.

“Mi sono mancate molto le corse.” Comincia così l’ultimo post nel sito della squadra, in cui il #93 ha messo per iscritto le sue sensazioni al ritorno dopo nove mesi di stop. Aggiungendo che “Mi è mancato anche tutto ciò che è legato ad un Gran Premio.” Di conseguenza anche il suo team. “Molti ragazzi sono con me dalla Moto2, sono la mia famiglia.” Per passare poi ai ricordi delle persone conosciute nel paddock del Motomondiale, cominciando dai compagni di squadra. Come accennato, con un rimpianto. “È un vero peccato che l’anno scorso non abbia potuto divertirmi con mio fratello, lavorare e correre assieme a lui” ha sottolineato Marc Márquez.

Ricorda poi in particolare un compagno di box del passato. “Mi sono sempre divertito tanto con Dani Pedrosa. Siamo stati nella stessa squadra per tanti anni ed abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto, sia in pista che fuori. Quando condividevamo eventi Repsol, come passeggiate, corse in trattore, candid camera… Non smettevamo di scherzare e di ridere.” Passa poi ai nomi importanti conosciuti nel corso degli anni, comprendendo anche campioni di altre discipline sportive.

Per le due ruote, “Piloti che erano i miei punti di riferimento quando sognavo di essere un professionista. Ángel Nieto, Mick Doohan, Álex Crivillé o Nicky Hayden… Condividere opinioni, esperienze, storie dell’epoca, e ricevere consigli da queste persone non aveva prezzo.” Sottolinea poi anche che “È vero che i tempi sono cambiati, ma è sempre importante ascoltare, comprendendo diverse prospettive ed esperienze. Ancora di più se sono campioni del mondo!”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Jaime Olivares/Repsol Media

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

tommaso marcon moto2

Moto2: Tommaso Marcon operato, arm pump risolto per il Mugello

MotoGP, Valentino Rossi GP Le Mans 2021

MotoGP, Valentino Rossi: addio o rinnovo? Summit estivo con Yamaha

quartararo zarco motogp

MotoGP: Zarco e Quartararo, a Le Mans è ancora storia per la Francia