MotoGP, Jack Miller e Fabio Quartararo a Misano

LIVE MotoGP Misano/2: disastro Bagnaia, vince Vinales, out Rossi

LIVE del GP di Misano/2 MotoGP. La cronaca in diretta, con pre-gara, aggiornamenti e commenti in tempo reale del GP dell'Emilia Romagna 2020.

20 settembre 2020 - 14:33

Maverick Vinales stavolta ce la fa a portare a casa la prima vittoria stagionale. Sul podio Joan Mir, 3° Fabio Quartararo ma dovrà pagare una sanzione per aver attraversato il green. Brutta storia per Pecco Bagnaia che, d un passo dalla vittoria, ha perso l’avantreno ed è finito nella ghiaia. Out anche Valentino Rossi… Una Misano/2 da dimenticare per i piloti della VR46 Academy… 8° Andrea Dovizioso seguito da Franco Morbidelli e Danilo Petrucci che chiude la top-10.

La cronaca della gara di Misano/2

-1 giri: Long lap penalty per Quartararo…

-2 giri: Mir supera anche Pol Espargarò, Vinales ne approfitta del momento di disorientamento e passa 3°.

-3 giri: Mir sorpassa Quartararo e si mette all’inseguimento di Pol.

-4 giri: Vinales galoppa verso la vittoria, c’è sconforto e rabbia nel box Pramac.

-6 giri: La nuova top-5: Vinales, P. Espargarò, Quartararo, Mir, Oliveira.

-7 giri: Colpo di scena: Pecco cade nel ghiaione alla curva 6 e getta alle ortiche la vittoria!

-9 giri: Quartararo si avvicina a Pol Espargarò: cinque decimi il gap.

-11 giri: Valentino Rossi rinuncia alla gara e rientra ai box.

-12 giri: Bagnaia non abbassa il ritmo: 1,6″ il vantaggio su Vinales.

-14 giri: Gara strepitosa per Pecco Bagnaia, in autentico stato di grazia in sella alla GP20. 9° Dovizioso che sta cercando di superare Alex Marquez. 12° Johann Zarco.

-16 giri: Bagnaia aumenta ancora il gap a 1,5″ su Vinales. Il pilota piemontese strappa una conferma per il team Ducati ufficiale in vista del 2021.

-18 giri: Pecco aumenta il vantaggio a 1″. Andrea Dovizioso 9°.

-20 giri: Bagnaia prova a dettare il ritmo e a scavare un gap da gestire nel finale. Il piemontese della Pramac ha una soft al posteriore, Vinales la media. 3° Pol Espargarò inseguito da Quartararo e Mir. Rossi resta 18°. Gabarrini, capotecnico di Bagnaia: “Sa bene quello che deve fare, adesso dobbiamo vedere le gomme“. Out anche Jack Miller.

-21 giri: Dovizioso supera Petrucci ed è in decima posizione. Buon inizio di Alex Marquez 8°. Joan Mir 5° dopo essere partito dalla quarta fila.

-22 giri: Errore di Maverick e Pecco balza al comando!

-24 giri: Lecuona scavalca Petrucci. 11° Andrea Dovizioso, Valentino Rossi 18° alle spalle di Franco Morbidelli. Per i due compagni di Tavullia un week-end da dimenticare…

-25 giri: Vinales al comando inseguito da Pecco Bagnaia e Pol Espargarò. 4° Quartararo davanti a Miller, Petrucci e Miller. Ritorna in pista anche Morbidelli dopo essere stato investito da Aleix Espargarò alla partenza. Ricade per la seconda volta Binder.

-26 giri: Cade Valentino Rossi dopo aver perso l’anteriore. Il Dottore si rimette in pista e deve ripartire in fondo al gruppo. Cade anche Brad Binder. La dura all’anteriore sta causando non pochi problemi…

-27 giri: Jack Miller sfrutta la potenza del motore Ducati, ma dopo poche curve Vinales si rimette al comando. 3° Bagnaia. Cadono Aleix Espargarò e Franco Morbidelli.

Il pre gara di Misano/2

13:56 – Media al posteriore per Binder, soft per Miller. Pecco Bagnaia: “Una vespa mi ha appena punto, spero non mi limiti. Abbiamo un bel ritmo, vedremo le condizioni perché magari la pioggia ha condizionato le condizioni dell pista“.

13:53 – Soft al posteriore per Nakagami, Mir e Petrucci. “Sarà un mistero la gestione della gomma, sono cambiate un po’ di cose rispetto ad una settimana fa“, ha detto Petrux a Sky Sport MotoGP.

13:50 – La strategia gomme al posteriore oscilla tra la morbida e al posteriore. Valentino Rossi esce dai box con la media, stessa scelta di una settimana fa. Ma le temperature più basse rimescolano nuovamente le carte in pista.

13:45 – Un altro week-end in salita per Aprilia e Aleix Espargarò. Ieri il pilota catalano si è lamentato per la mancanza di potenza del motore, soprattutto in fase di accelerazione. 16esima piazza in griglia per il più anziano dei fratelli Espargarò, penultimo Bradley Smith.

Il riassunto del week-end di Misano/2

MotoGP in scena a Misano per il settimo Gran Premio stagionale 2020. Due le Yamaha in prima fila sulla griglia di partenza: pole position nelle mani del solito Maverick Vinales che sul giro secco si rivela imprendibile. Terza finestra per Fabio Quartararo intenzionato a riprendersi la rivincita dopo l’errore di una settimana fa. Per il francese l’occasione è buona per rimettersi in testa al Mondiale, approfittando della partenza in quarta fila del leader provvisorio Andrea Dovizioso.

In casa Ducati ci pensano le GP20 del team satellite Pramac a insidiare la casa di Iwata. Prima fila per Jack Miller, seconda per Pecco Bagnaia che, secondo i bookmakers, è il grande favorito per la vittoria. Dopo il podio di domenica scorsa il piemontese dell’Academy VR46, che si è visto cancellare la pole per aver passato sul green nel giro veloce, proverà a conquistare la sua prima vittoria in MotoGP. Ma occhi puntati anche sulle KTM di Brad Binder e Pol Espargarò, rispettivamente 4° e 6° sullo schieramento, intenzionati a riconfermare i buoni risultati di Brno e Austria.

Valentino Rossi aprirà la terza fila e punta tutto su una partenza impeccabile per non perdere terreno dal gruppo di testa. 8° Franco Morbidelli, alle prese con i postumi di un problema gastrointestinale accorso lunedì. Le Ducati del team ufficiale si lanceranno dalla nona e decima piazza, ma si prevede una gara in salita. Inizio nelle retrovie anche per la Suzuki di Joan Mir che nell’ultimo round ha conquistato il gradino più basso del podio. Chiude la quarta fila la Honda di Takaaki Nakagami: le residue speranze HRC, in assenza di Crutchlow, Bradl e Marquez, sono riposte sul pilota nipponico.

Commenti chiusi in questo articolo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo motogp

MotoGP Teruel, Quartararo per la rivincita: “Sappiamo dove migliorare”

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci sbarca su Cameo: video di auguri da 46 euro

arenas moto3

Moto3: Arenas vs Ogura vs Vietti, il punto sulla top 3 mondiale