MXGP, Tony Cairoli a Riola Sardo

MXGP, Tony Cairoli paura e zero punti: “Non sentivo braccia e gambe”

Tony Cairoli rimedia una brutta caduta nel round MXGP a Riola Sardo. Costretto a saltare le due gare, ma fortunatamente non riporta gravi infortuni.

19 settembre 2021 - 22:30

Tony Cairoli vede affievolirsi i sogni di titolo mondiale a Riola Sardo. Ancora una volta la sfortuna accompagna come un’ombra il pilota del team KTM Red Bull Factory Racing, costringendolo a restare fuori da entrambe le manche e a lasciare la Sardegna con zero punti. Era uno dei tracciati preferiti dal pilota di Patti, ma nel turno cronometrato è incappato in una brutta caduta. Aveva da poco conquistato l’ottavo crono, ma stava provando a prendersi un miglior cancello di partenza, ma è sbattuto violentemente a terra.

Attimi di timore per il nove volte campione, ma ha subito rassicurato i soccorritori che lo hanno trasportato al centro medico. Qui si è sottoposto ad accertamenti, non sono emersi infortuni, ma Tony Cairoli ha dovuto dare forfait per trauma cranico. Nei prossimi giorni verrà sottoposto ad ulteriori accertamenti. “Quella di oggi è stata una bruttissima giornata. Speravo di poter fare una buona gara perché questa pista mi piace molto“. Quando mancano otto round il gap dal leader di classifica Jeffrey Herlings è lievitato a 45 punti. “Ho toccato appena il terrapieno sulla destra, ho perso l’appoggio del piede sulla pedana e sono volato“.

Per qualche istante si è temuto qualcosa di grave, fortunatamente il siciliano si è subito ripreso. “Non sentivo le gambe e le braccia ed ero abbastanza spaventato. Sono rimasto fermo un paio di minuti a terra, poi il successivo controllo è andato bene ed è stato un sollievo sapere che tutto era a posto. Ma la caduta mi ha impedito di correre. Sarebbe stato bello prendere dei punti oggi, ma fa parte delle corse. Ora ci concentreremo sul rimetterci in salute e goderci quest’ultima parte della stagione“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

FRA 1988
23:16, 19 settembre 2021

Per fortuna nulla di grave ho temuto un infortunio serio nel non vederlo in Gara 1-2. Sogno un grande trofeo delle nazioni con l’Italia protagonista dopo tanti anni.
Tony,Lupino e Guadagnini possono farci divertire e sarebbe un addio alle corse epico per Tony.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MXGP Motocross Trentino

Motocross Trentino, forza Cairoli, Guadagnini e Fontanesi: gli orari TV

gajser mxgp

MXGP: Tim Gajser verso lo scatto finale a -15 da Herlings

Herlings MXGP

MXGP: Jeffrey Herlings, trionfo in Spagna e prove di allungo iridato