febvre mxgp

Motocross: trionfo di Febvre a Riola Sardo, prima di Monticelli con Kawasaki

Duo Kawasaki in azione agli Internazionali d'Italia di Motocross. Romain Febvre vince la Supercampione, prima uscita di Ivo Monticelli dopo il Covid.

28 febbraio 2021 - 22:31

Manca ancora parecchio all’inizio del Mondiale, ma i piloti MXGP iniziano a fare qualche prova generale. In questi giorni l’azione si è concentrata a Riola Sardo, teatro del primo evento degli Internazionali d’Italia di Motocross. Con un Romain Febvre in bella evidenza in particolare nella categoria Supercampione, nella quale ha trionfato. Certo se l’è dovuta sudare contro un battagliero Jorge Prado, poi fermato da un problema tecnico. Non male nemmeno il compagno di squadra Ivo Monticelli, ancora debilitato per i postumi da Covid.

La loro avventura in Sardegna, regione che ha radunato tra i migliori piloti MX1 e MX2, è iniziata questa mattina. Assente l’attuale re MXGP Tim Gajser, così come Tony Cairoli, ancora convalescente al ginocchio ma a bordo pista a godersi lo spettacolo. Si comincia con le prove libere, seguite dalle qualifiche che hanno visto Febvre secondo e Monticelli 4°. In gara MX1 il duo Kawasaki è riuscito a scattare al meglio, affiancando il “re degli holeshot” Jorge Prado. Ma alla fine sarà lo spagnolo a vincere piuttosto agevolmente, con il francese 6° (rallentato da qualche problema alle braccia) davanti a Monticelli, miglior italiano al traguardo. Sul podio il neo acquisto Yamaha Glenn Coldenhoff e l’alfiere Husqvarna factory Thomas Kjer Olsen, entrambi al debutto coi nuovi colori.

I migliori delle classi MX1 e MX2 si sono poi ritrovati al via nella Supercampione. Ancora una volta ecco un ottimo scatto di Prado, tallonato nuovamente da Febvre, che a lungo però si è dovuto accontentare del secondo posto. Fino al colpo di scena verso il finale di gara, un guaio tecnico che ha posto il pilota KTM fuori dai giochi. Via libera così per il francese di Kawasaki, che in questo modo festeggia il primo successo dell’anno 2021 davanti a Thomas Kjer Olsen ed a Glenn Coldenhoff. Un’altra solida gara per Ivo Monticelli, che chiude la corsa in quinta posizione. Non passerà molto tempo prima di rivederli in azione: dopo “Le Dune”, il prossimo fine settimana si replica al “Lazzaretto” di Alghero.

“Nella gara MX1 ho mostrato un buon ritmo, tenendomi vicino a Prado” ha spiegato Romain Febvre. “Ma dopo 10 minuti ho accusato dolori alle braccia e ho dovuto rallentare. Ho solo pensato così a finire la gara, sapendo che non avrei avuto gli stessi problemi nella Supercampione.” In cui appunto ha trionfato. “È bello conquistare la prima vittoria della stagione, anche se significa poco visto che i primi eventi mondiali sono ancora lontani. Questa settimana intanto proveremo qualche nuova componente per prepararci alle prossime gare.” 

Commenti positivi anche da Ivo Monticelli, alla prima uscita con i colori Kawasaki. “Sapevo di non essere ancora in grado di correre per vincere, ma ho dato il massimo e l’ho considerato un allenamento. È il mio temperamento, voglio sempre spingere per stare con i top riders, ma devo ancora lavorare sulla mia condizione fisica dopo la malattia.” Per quanto riguarda le gare, “Ho impostato un buon ritmo, sono rimasto in controllo e non ho commesso troppi errori: erano questi i nostri obiettivi. C’è ancora da fare, ma saremo dove dobbiamo essere in un paio di mesi.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ivo monticelli mxgp

MXGP: Ivo Monticelli, dal guaio al cancelletto alla prima top ten

MXGP 2021

MXGP Lommel, Cairoli punta Gajser: tutti gli orari TV e streaming

MXGP 2021

MXGP, novità in calendario: via la Svezia, doppio round in Turchia