MXGP Riga: Tony Cairoli 90° trionfo Mondiale, con il brivido finale

Il fuoriclasse siciliano si aggiudica il 4° round del Mondiale MXGP: dopo il trionfo in gara 1 basta un 4° posto col brivido finale

12 agosto 2020 - 15:50

Un fantastico Tony Cairoli si aggiudica il GP Riga, quarto appuntamento del Mondiale MXGP disputato sulla sabbia di Kegums. Per il fuoriclasse siciliano della KTM si tratta del 90° alloro iridato, un traguardo fantastico per il secondo plurivincitore di sempre nella storia del Motocross. Il decimo titolo Mondiale è un traguardo difficilissimo, visto il valore dei diretti avversari. Ma giornate così scatenano le speranze più belle…Domenica quinto appuntamento, il terzo di fila sullo stesso tracciato di Kegums.

Finale con il brivido

Tony Cairoli aveva aperto la giornata dominando la prima manche, un successo mai stato in discussione. In difficoltà Jeffrey Herlings, finito terzo, e soprattutto Tim Gajser costretto al ritiro dopo varie cadute. La seconda manche è stata incredibile. Tony Cairoli è partito di nuovo a razzo, ma stavolta Jeffrey Herlings non ha perso tempo in partenza, avventandosi sul siciliano dopo pochi minuti di gara. Tony ha poi subìto anche l’attacco di Armins Jasikonis, scatenato portacolori Husqvarna. Sembrava fatta per Herlings, con con queste posizioni avrebbe vinto il GP per miglior piazzamento in gara 2 nei confronti di Cairoli. Ma allo scadere dei trenta minuti l’olandese è caduto,consegnando il primato a Jasikonis. Mentre si stava rialzando, Herlings ha urtato il sopraggiungente Cairoli, scivolato a sua volta. Entrambi sono ripartiti, rispettivamente in terza e quarta posizione. Quando bastava a Tony per vincere il GP!

Tony Cairoli infinito!

A 34 anni TC222 trionfa sulla stessa sabbia di Kegums dove un anno fa si ferì la spalla, infortunio costato il resto della stagione. L’inizio di 2020 non è stato brillantissimo, e domenica scorsa sullo stesso tracciato Cairoli era incappato in una giornataccia, finendo appena 13°. Il dubbio che ci fossero ancora problemi fisici, o fosse addirittura il canto del cigno, era venuto a tanti. Invece Tony Cairoli è infinito! In gara 2, alle spalle di un determinatissimo Arminas Jasikonis, si è issato lo svizzero Jeremy Seewer (Yamaha). Quinta posizione per Tim Gajser (Honda), che così mette una pezza al disastro iniziale. Bellissimo settimo posto per Ivo Monticelli, partito a razzo in scia a Tony Cairoli.

La situazione Mondiale

Jeffrey Herlings ha buttato via il GP ma allunga nel Mondiale: 170 punti per l’olandese, contro 142 di Tim Gajser, che quindi ne perde 24 in un colpo solo. Tony Cairoli riconquista il terzo posto a quota 129, adesso incalzato da Armins Jasikonis, 121. Perde quota invece Glenn Coldenhoff, olandese che con la GasGas aveva vinto domenica il GP Lettonia, sempre a Kegums. Dopo il settimo in gara 1, è incappato in una rovinosa caduta che lo ha costretto al ritiro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tony Cairoli, MXGP

MXGP, Tony Cairoli tagliato fuori? “Ho buttato via il Mondiale”

MXGP, Tim Gajser

MXGP Lommel: Tim Gajser mostruoso, Tony Cairoli doppio errore

Tony Cairoli, MXGP

MXGP Lommel: gara 1 Tim Gajser non si batte, Tony Cairoli terzo