mattia guadagnini mx2 motocross

MX2 Afyon: Mattia Guadagnini chiude 3°, Tom Vialle si prende il GP

Tom Vialle conquista anche il secondo round turco. Maxime Renaux e Mattia Guadagnini completano il podio overall. Il resoconto del GP Afyon.

8 settembre 2021 - 14:54

Il campione in carica Tom Vialle è tornato scatenato dalla pausa, come dimostra il successo in entrambi i round MX2 in Turchia. Nota tricolore sul podio overall grazie a Mattia Guadagnini, che riesce a chiudere 3° nonostante qualche difficoltà in particolare in Gara 2. Il rookie italiano infatti non appare troppo soddisfatto, ma è stato comunque un passo avanti rispetto a domenica scorsa (ha chiuso 4°). Non gli fa benissimo però in termini di classifica iridata, visto che il leader Maxime Renaux gli è sempre stato davanti e quindi allunga ancora… Ecco com’è andato il GP di Afyon.

Le qualifiche

Spicca l’attuale leader iridato Maxime Renaux, autore della pole position davanti a Mattia Guadagnini, top 3 completata dal campione 2020 Tom Vialle. Ricordiamo, fresco vincitore del primo round in Turchia e certamente a caccia della doppietta per rilanciarsi dopo i guai fisici. Ancora non benissimo il terzo in classifica generale Jago Geerts, 18° in time practice domenica ed oggi 14° dopo il turno cronometrato.

Gara 1: Guadagnini 3° in rimonta 

Come dicevamo, Vialle non vuole farsi scappare l’occasione di tentare la doppietta. Eccolo vincitore del holeshot e subito quindi al comando, con il leader Renaux però che lo tiene nel mirino. Guadagnini invece perde subito un po’ di terreno e lo troviamo in quinta piazza, ma come accaduto domenica il nostro portacolori inizia in seguito a recuperare, puntando Boisrame e Beaton. A referto però un pasticcio tra quest’ultimo (poi caduto) e l’italiano, che commette un errore in curva condizionando la gara sua e dell’australiano. Guadagnini però rimette il turbo e riesce ad avere ragione di Boisrame (in seguito caduto), mentre il duo al comando è ormai irraggiungibile. Anzi, il sorpasso effettuato a circa metà corsa vale la vittoria: Maxime Renaux scappa, ecco il netto successo nella prima gara di giornata. Tom Vialle non riesce a tenere il passo ed è secondo, mentre Mattia Guadagnini conquista la terza piazza.

Gara 2: Vialle vola via, Guadagnini 6° 

Si ripete il copione di Gara 1 alla partenza: holeshot del campione 2020 Vialle con il leader iridato Renaux subito dietro. Guadagnini stavolta è settimo, con i battaglieri Benistant, Hofer, De Wolf e Beaton in lotta per la terza piazza. Il rookie francese ha la meglio per buona parte della corsa prima di essere ripreso, mentre al nostro esordiente di categoria serve parecchio per tentare il ‘classico’ recupero. Lo aiuta la caduta di De Wolf, ma il podio è lontano… A referto sul finale anche un incidente mentre stava insidiando Hofer, la corsa si chiude in sesta piazza. In testa invece, a differenza di Gara 1, è una corsa a senso unico: Tom Vialle è inarrestabile, comanda dall’inizio alla fine e mette a referto un trionfo senza rivali. Maxime Renaux infatti si stacca presto e poi non gli riesce più di recuperare: chiude secondo, ma allunga ancora sugli inseguitori in ottica iridata. Top 3 della corsa completata da Jed Beaton, che riesce ad avere la meglio sugli altri.

La classifica di GP 

Il campione in carica Tom Vialle si prende anche questo secondo evento turco. Il podio overall viene completato dal leader iridato Maxime Renaux, ma ecco che in terza piazza c’è Mattia Guadagnini.

La classifica iridata 

Foto: mxgp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tony Cairoli, Motocross

MXGP Sardegna: Tony Cairoli prova l’ultimo colpo, gli orari TV e streaming

mxgp motocross sardegna

MXGP Sardegna, Cairoli-Guadagnini alla carica: gli orari TV/streaming

Antonio Cairoli KTM MXGP

Tony Cairoli, stop a fine 2021! Cala il sipario su una carriera MXGP stellare