maxime renaux mx2 motocross

Motocross MX2: Maxime Renaux si prende GP del Garda e Mondiale 2021

Maxime Renaux è iridato MX2 2021, con annesso trionfo nel MXGP del Garda. Top ten per Andrea Adamo, GP complicato per Mattia Guadagnini.

31 ottobre 2021 - 16:17

Da francese a francese. L’iridato 2020 Tom Vialle cede lo scettro ad un connazionale, Maxime Renaux, che chiude i conti nell’ultimo round in Trentino nel migliore dei modi e con due GP d’anticipo. L’alfiere Yamaha classe 2000, alla sua quarta stagione MX2, è secondo in gara 1 dietro all’agguerrito austriaco Hofer, per poi piazzare la zampata trionfale nella seconda manche. Si prende così il GP del Garda, dando ufficialmente il via alla festa per il suo primo iride in carriera. Diventa così l’ottavo campione del mondo francese di categoria, comprendendo anche l’epoca in cui si chiamava 125cc. Ricordiamo Jean Michel Bayle nel 1988, il primo iridato transalpino, a cui sono seguiti Sébastien Tortelli (1996), Mickael Maschio (2002), Christophe Pourcel (2006), Marvin Musquin (2009-2010), Jordi Tixier (2014) ed appunto Vialle l’anno scorso.

Risultato meritato in una stagione da grande protagonista fin dalle prime battute. Il peggior risultato è stato l’ottavo posto nel primo evento in Trentino, ma molto più spesso è salito sul podio di categoria. A referto vittorie di GP in Gran Bretagna, Lettonia, Germania, Spagna e appunto MXGP del Garda. A cui aggiungere cinque secondi posti (Italia, Repubblica Ceca, i due round in Turchia, Sardegna) e due terzi posti (Belgio e Francia). I primi due eventi a Pietramurata non sono stati memorabili, ma Renaux oggi non ha sprecato il primo vero match point. Ben 110 punti di vantaggio su Vialle, risalito ora fino al secondo posto, cercando di limitare i danni dell’infortunio nella prima metà di campionato. In evidenza Andrea Adamo in top ten, mentre Jago Geerts e Mattia Guadagnini chiudono un altro GP complicato, perdendo ancora terreno dal duo francese.

MXGP del Garda, i risultati 

Galvanizzato dal suo storico primo trionfo mondiale di mercoledì, Rene Hofer ha messo il suo sigillo anche nella prima manche di giornata. Holeshot di Vialle, ma il 19enne austriaco ci ha messo poco a prendere il comando della corsa, imponendosi in seguito con margine proprio sul leader MX2 Maxime Renaux. Terza piazza finale per Ruben Fernandez in rimonta, spicca per i nostri colori Andrea Adamo, a lungo nelle zone molto alte della classifica prima di chiudere 10°. Non benissimo Mattia Guadagnini, fuori dalla top ten subito dopo il via e costretto ad una rimonta però non concretizzatasi, visto che arriverà uno zero per una successiva caduta. In gara 2 l’holeshot è ancora una volta di Vialle, stavolta al comando davanti al connazionale Renaux. A quest’ultimo basta solo chiudere davanti al compagno di box Geerts per iniziare la festa… Ci stava riuscendo, ma la parola fine arriva col ritiro del #93 per guai tecnici alla sua Yamaha. Il francese non ha più rivali, ma vuole concludere in bellezza: annulla il tentativo di fuga di Vialle e si prende la prima piazza, per non lasciarla più. Il 2-1 assicura a Maxime Renaux anche la vittoria di GP, più il titolo mondiale 2021! Tom Vialle chiude secondo, prendendosi quindi anche il secondo posto provvisorio iridato, un’altra P3 per Ruben Fernandez, quindi terzo di GP. Mattia Guadagnini limita un po’ i danni di giornata risalendo in nona piazza in questa gara 2, davanti ad Andrea Adamo. Di seguito la classifica overall del MXGP del Garda.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

La top ten iridata

Foto: mxgp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Rene Hofer MX2

Tragedia Rene Hofer: le toccanti parole di Jill e Tony Cairoli

rene hofer motocross

Motocross: Rene Hofer, il ricordo di Herlings. “Eri come un fratello”

MXGP, Tony Cairoli e la moglie Jill

MXGP, Jill e l’amore per Tony Cairoli: “Non cadrà in un buco nero”