Tim Gajser, MXGP

MXGP Garda: Tim Gajser super in gara 2, Jeffrey Herlings doppio volo

L'urlo del campione: Tim Gajser rialza la testa gara 2 approfittando di due errori di Jeffrey Herlings. Nuovo leader Romain Febvre, gran prestazione di Tony Cairoli

31 ottobre 2021 - 15:46

Non sarà facile strappare il numero uno dalla Honda HRC di Tim Gajser. Spinto dal gran tifo degli sloveni  che hanno invaso il Trentino, il campione in carica ha dominato la seconda manche del GP Garda a Pietramurata rilanciando le quotazioni nella lotta al titolo MXGP. Gajser ha preceduto Jeremy Seewer (Yamaha), imprendibile in gara 1 e vincitore del GP, e soprattutto Romain Febvre. Il francese  in questo momento è un avversario solidissimo e irriducibile. Gajser ha ristabilito le distanze anche su Jeffrey Herlings che si è buttato via incappando in due rovinose cadute che lo hanno retrocesso al quarto posto finale. L’olandese ha limitato i danni grazie al gran gesto di Tony Cairoli che all’ultimo giro ha lasciato passare il compagno di marca KTM. Oggi al campionissimo siciliano è mancato il guizzo di mercoledi scorso, quando aveva firmato la vittoria numero 94 nel Mondiale. Ma a 36 anni compiuti ha dimostrato per l’ennesima volta di essere ancora all’altezza dei fuoriclasse di questa epoca.

Sempre tre piloti in tre punti

In un Mondiale punto a punto come questo, il gioco di squadra di Cairoli potrebbe risultare decisivo. La situazione infatti è rimasta identica a quella della vigilia, con gli stessi tre piloti racchiusi in tre punti. Le posizioni però si sono ribaltate: Herlings ex capofila adesso è terzo, comanda Febvre mentre Gajser resta perfettamente in gioco. Lo sloveno  è stato perfetto, andando in fuga grazie ad un primo giro fantastico nel quale si è sbarazzato in un lampo di Prado e Cairoli. Dietro il solito Febvre non è lasciato sfuggire il secondo posto,  mentre Jeffrey Herlings andando a caccia del podio ha perso il controllo, commettendo due errori. Il secondo volo è stato particolarmente violento ma l’olandese non si è perso d’animo: è rientrato decimo e ha recuperato sino al quarto, compiendo una rimonta prodigiosa in pochissime tornate.

Fabio Di Giannantonio si gode le emozioni

In attesa di correre a Portimao domenica prossima, Fabio Di Giannantonio è stato ospite della MXGP a Pietramurata. Tantissimi piloti GP amano il Motocross, Jonathan Rea a 14 anni è stato addirittura campione d’Irlanda.  “In qualche occasione mi sono allenato insieme ai ragazzi del team De Carli, su una pista vicino Roma” ha commentato il pilota del team Gresini Moto2,  che nel 2022 salirà in MotoGP. “Con il fuoristrada me la cavo, ma Cairoli, Prado e gli altri fanno un altro sport. E’ anche più impressionante vederli in gara, davanti a questo pubblico incredibile.” 

Domenica si corre a Mantova

La MXGP adesso si sposta a Mantova per la disputa delle due tappe finali di questa esaltante stagione. La prima domenica, poi gran finale mercoledi 10 novembre. Il tracciato sabbioso dell’impianto lombardo sarà anche teatro dell’ultimo show di Tony Cairoli, che a 36 anni lascia le corse. Dunque un evento destinato a passare alla storia del motocross: imperdibile, per gli appassionati di questa meravigliosa specialità.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Rene Hofer MX2

Tragedia Rene Hofer: le toccanti parole di Jill e Tony Cairoli

rene hofer motocross

Motocross: Rene Hofer, il ricordo di Herlings. “Eri come un fratello”

MXGP, Tony Cairoli e la moglie Jill

MXGP, Jill e l’amore per Tony Cairoli: “Non cadrà in un buco nero”