locatelli supersport

Supersport, Teruel: Locatelli quota 8, doppio tricolore con De Rosa 2°

Otto su otto: Andrea Locatelli mette il suo sigillo anche in Gara 1 nel Teruel Round. Doppia Italia sul podio con De Rosa 2°, segue Jules Cluzel.

5 settembre 2020 - 15:50

Il Teruel Round mostra le tendenze viste in tutti gli eventi Supersport precedenti. Andrea Locatelli continua inarrestabile a mettere la sua firma in prove libere, qualifiche e competizioni. Gara 1 narra di un altro dominio dell’alfiere Evan Bros, che taglia il traguardo in solitaria e trionfa nuovamente. La novità in questa occasione è il fatto che abbiamo una doppietta italiana: Raffaele De Rosa conquista un bel secondo posto, vincendo il duello con Jules Cluzel. Domenica avremo la replica in Gara 2?

LOCATELLI INTRATTABILE

Scattava per la quinta volta in quest’annata dalla pole position, quindi davanti a tutti, e non c’è grande storia nemmeno in questa gara. Andrea Locatelli mette il suo sigillo anche nella replica di Gara 1 al MotorLand Aragón: imposta da subito un gran ritmo ed è presto in fuga. Vittoria numero 8 in altrettante gare per il leader Supersport: un regno incontrastato da parte del pilota lombardo di Evan Bros nella categoria, che nessuno riesce a scalfire. Eguaglia così il record di 8 successi stagionali conquistati in precedenza da Sofuoglu nel 2007 e da Laverty nel 2010.

“È stata una grande giornata per me” ha raccontato Locatelli al parco chiuso. “Stamattina abbiamo trovato qualcosa di buono e sono riuscito a spingere fin da subito in gara. Tutto ha funzionato bene, dimostrando di nuovo che siamo molto forti con il caldo. Dobbiamo invece lavorare per quanto riguarda condizioni più fresche, visto che domani potremmo trovarci in questa situazione. In ogni caso comunque noi siamo pronti.”

DOPPIETTA TRICOLORE CON DE ROSA 2°

Tempi in qualifica di Jules Cluzel e Lucas Mahias cancellati per non aver rallentato in regime di bandiere gialle. Questo significa che il primo si ritrova a scattare dalla seconda fila, 4° davanti proprio al connazionale. Tutti e due però risalgono presto, soprattutto il secondo in classifica iridata, ma presto deve guardarsi le spalle: Raffaele De Rosa infatti punta al secondo gradino del podio. L’alfiere MV Agusta sferra poi l’attacco e riesce nel suo obiettivo: il francese ci prova a rispondere, ma i tentativi non vanno a segno. Due squadre italiane con due piloti italiani in trionfo sul circuito aragonese.

“Sono davvero contento” ha dichiarato Raffaele De Rosa. “Nell’evento della scorsa settimana avevamo mostrato un buon passo, ma dovevamo migliorare in qualifica e ci siamo riusciti. Sapevo che potevo partire bene, anche se come sempre il secondo giro non è stato particolarmente veloce. Sono comunque contento per il resto della gara.” Qualche difficoltà in più invece per Jules Cluzel: “Mi sentivo forte, ma dopo pochi giri la gomma è calata. Avevo già avvertito qualcosa di simile in qualifica ed è successo di nuovo. È stata una gara difficile: perdevo il davanti, il posteriore mi partiva… Sono comunque 16 punti, domani vedremo di fare meglio.”

CADUTE E RITIRI

Il primo della lista è il rookie Odendaal, che vede chiudersi molto presto la sua gara. Non va meglio a Isaac Viñales: grande rammarico per lo spagnolo, scattato dalla prima fila e stabilmente in zona podio fino a quel momento. Cerca di ripartire, ma nel corso della gara rientra poi al box e si ritira. KO anche l’esordiente Öncü, protagonista di una scivolata senza conseguenze. Non mancano in seguito gli addii anche di Hobelsberger, Okubo ed Epis.

LA CLASSIFICA

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike Catalunya: Jonathan Rea arpiona la 27° Superpole, Ducati indietro

Superbike, Jonathan Rea

Superbike Catalunya FP3, Jonathan Rea chi lo prende sul bagnato?

Superbike, Tito Rabat

Superbike, La Ducati deve piazzare Tito Rabat nel team Barni 2021