Superbike, Kohta Nozane

Superbike: Yamaha 2021 pedine tutte a posto, Kohta Nozane in GRT

L'arrivo di Kohta Nozane completa il quintetto Yamaha per il Mondiale Superbike 2021. Il giapponese affiancherà Garrett Gerloff in GRT

7 ottobre 2020 - 14:15

Il giapponese Kohta Nozane approderà in pianta stabile nel Mondiale Superbike 2021. Il pupillo della Yamaha Japan verrà affidato in gestione all’italiana GRT affiancando il confermato Garrett Gerloff. L’arrivo di Nozane significa che Federico Caricasulo perde il posto dopo una sola stagione di apprendistato. Sembra destinato al ritorno in Supersport, sempre con Yamaha e team da definire, a meno che il Carica non riesca nella difficile impresa di percorrere strade alternative.

Yamaha 2021 tutto a posto 

Kohta Nozane in GRT completa lo schieramento della marca del diapason nel Mondiale 2021. Nel team ufficiale figureranno Toprak Razgatlioglu (biennale) e la novità Andrea Locatelli, sulla spinta della folgorante campagna in Supersport. Loris Baz, che aspirava ad entrare nella formazione principale, dovrà invece accontentarsi di un’altra stagione con Ten Kate. La struttura olandese però disporrà di materiale factory, inclusa l’elettronica. Anche per GRT è previsto un notevole upgrade tecnico: in questa stagione la squadra italiana sta usando le YZF-R1 versione 2019, mentre l’anno prossimo dovrebbe virare direttamente sulle 2021.

Jonas Folger dove andrà?

Andrea Locatelli non ha strappato la Yamaha soltanto a Loris Baz, ma anche a Jonas Folger, al quale Yamaha Europa ha dato massimo supporto tecnico per correre due volte nel Mondiale come pilota “one event”. Il debutto assoluto è stato a Barcellona, la seconda occasione sarà Estoril, in Portogallo, il 17-18 ottobre. La sua Yamaha Factory anche in questa occasione verrà gestita da GMG Bonovo, la struttura con il quale l’ex MotoGP ha sbaragliato l’IDM. In ottica 2021, a questo punto, le porte Yamaha sembrano chiuse, a meno che Ten Kate non riesca a trovare il budget per schierare una seconda moto. In ogni caso Jonas Folger è sul mercato: ha 27 anni e nel 2017, al debutto in MotoGP, fece secondo al Sachsering in scia a Marc Marquez con la Yamaha Tech 3. Per i team satellite di prima fascia è un’opportunità.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista esagerato “La Honda era impossibile da guidare”

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea 6 mondiali “In Testa”

Ducati, Panigale V2

Ducati, prove di futuro con Panigale V2 955 e Randy Krummenacher