Superbike, Tito Rabat

Superbike, Tito Rabat deluso: “Rea e Toprak? Non vedo le gare a casa”

Tito Rabat deluso dell'inizio di stagione in Superbike con la Ducati Panigale V4R. 18 punti in 12 gare e ammette: "Non riesco a rivedere le gare in TV".

10 luglio 2021 - 15:37

La nuova avventura di Tito Rabat in Superbike non è cominciata come sperava. L’ex pilota MotoGP ha raccolto appena 18 punti nei primi quattro week-end, ottenendo una nona piazza come miglior risultato. Manca ancora piena padronanza con la sua Ducati Panigale V4R, nonostante il buon lavoro svolto dalla scuderia Barni Racing Team. “Ci sono poche valutazioni positive che posso fare, solo noi siamo riusciti a finire una gara… L’importante è restare calmi e continuare a lavorare“.

Dal primo appuntamento di Aragon all’ultimo di Donington non sono stati compiuti passi avanti. “All’inizio siamo partiti con tanti problemi e le ultime due piste ci hanno soffocato. A Misano ancora non capisco perché – ha aggiunto il pilota catalano a WorldSBK.com -. Poi abbiamo fatto un test lì che è andato molto meglio, a Donington non si possono trarre buone conclusioni. Bisogna aspettare un po’, avere pazienza e cercare di ottenere il massimo da ogni fine settimana“. Dopo un discreto avvio in Portogallo Rabat non è più riuscito ad accedere nella top-10. Ma i momenti difficili sono pane per i suoi denti. “Ci si abitua negli anni, se i risultati non escono trovi a casa la motivazione per arrivare al circuito motivato e vai avanti“.

Serve fiducia nelle proprie capacità e massimo impegno da parte della sua squadra. Prossimo appuntamento del Mondiale Superbike fra due settimane ad Assen, un circuito non particolarmente favorevole alla Panigale V4R. “Non mi aspetto niente per Assen, spero di arrivare forte, lavorare con calma e continuare con questa mentalità, se va bene o se va male“. Sulle prestazioni di Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu ha preferito non parlare, ammettendo di non aver rivisto le gare una volta a casa. “Mi piacerebbe avere la forza per vedere le gare, ma la verità è che non me la sento. Voglio farle e vedere se riesco ad essere un po’ più avanti“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Toprak

Superbike Jerez gara 1: Toprak suona la nona, Rea 2° ma non molla

Superbike, Jonathan Rea a Jerez

LIVE Superbike Jerez: vince Toprak, Rea-Redding sul podio

Superbike, Michael Rinaldi

Superbike Jerez: motori riaccesi, Michael Rinaldi warm up promettente