Superbike Navarra

Superbike, test Navarra: Rea, con queste Yamaha la lotta è dura!

Ultima giornata di test Superbike a Navarra: Razgatlioglu conduce su Gerloff, vicinissimo Locatelli con Rea in mezzo. Con questa Yamaha la lotta è dura!

22 giugno 2021 - 17:47

Seconda e ultima giornata di test per la Superbike a Navarra, dove Kawasaki, Yamaha e BMW hanno continuato il lavoro iniziato ieri. Assente invece come previsto Honda, che per via delle giornate limitate di test privati ha usufruito soltanto di un giorno. All’appello è mancato anche Kohta Nozane dopo l’infortunio rimediato nella prima giornata: al suo posto è salito Niccolò Canepa per il team GRT.

Ancora una volta le Yamaha l’hanno fatta da padrona: Razgatlioglu e Gerloff sono scesi sotto il muro del 37 e hanno concluso una due giorni decisamente soddisfacente. 190 giri a referto per il turco nonostante un piccolo inconveniente di benzina al mattino. Molto bene anche Andrea Locatelli, vicinissimo a soltanto un decimo e in 4° posizione pur avendo lo stesso piccolo problema del compagno di squadra. In mezzo a loro troviamo Jonathan Rea che ha capito che con queste Yamaha non avrà assolutamente vita facile. Dopo il round di Misano, Razgatlioglu vuole fare sul serio e anche Gerloff può diventare un fattore come ha già mostrato nell’inizio di campionato. Occhio anche al campione Supersport Locatelli, che nel corso dell’anno potrebbe essere un’arma a vantaggio della casa di Iwata.

Yamaha e Kawasaki: nuove soluzioni

Ricordiamo comunque che stiamo parlando di test e come tali è importante concentrarci anche sul lavoro svolto dalle varie case. In casa Kawasaki Rea si è concentrato più su Navarra che su Donington, mentre il compagno di squadra Lowes ha provato alcune nuove componenti ed è stato autore di un paio di cadute. Incessante il lavoro anche in casa Yamaha, con Razgatlioglu che ha avuto per le mani qualcosina da provare. Diverso invece l’operato di BMW che è alla ricerca di alcune soluzioni per far funzionare al meglio la nuova M 1000 RR.

Dunque, tempi alla mano è Razgatlioglu a condurre su Gerloff per pochissimi millesimi dopo che l’americano ha comandato grande parte della giornata. I test si sono conclusi in anticipo rispetto all’orario previsto, ma questo non ha impedito alle squadre di lavorare. Sia un po’ di maltempo ieri che la chiusura anticipata oggi non hanno influito troppo negativamente sul programma di lavoro per ogni team.

Questa Yamaha può spaventare Rea?

Tornando alla classifica, Jonathan Rea è 3° e ultimo pilota sotto il muro del 37 e sotto il decimo di distacco. Troviamo poi come detto Andrea Locatelli a precedere Alex Lowes, a seguire Van Der Mark migliore delle BMW. Tom Sykes scendere sotto l’1.38 e si migliora sensibilmente rispetto alla prima giornata mentre Folger (che a Navarra ha provato un nuovo telaio) ha un riferimento leggermente peggiore ed è decisamente più staccato anche dai pari marca. Chiude lo schieramento Niccolò Canepa, come detto in sostituzione dell’infortunato Kohta Nozane.

Adesso è il momento di pensare a Donington Park, ma questi due giorni di test privati a Navarra lasciano sicuramente spunti interessanti. Yamaha sembra essere decisamente in palla e in Gran Bretagna proverà a mettere i bastoni tra le ruote al padrone di casa. Johnny, d’altro canto, è pronto a volare sul suolo amico per tornare ad alzare la voce in classifica generale. Tra poco meno di due settimane la contesa per vedere chi sarà a fare gol. E allora, per usare ancora metafore calcistiche visto il periodo, palla al centro!

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

I TEMPI A FINE GIORNATA

1. Razgatlioglu (Yamaha) 1’36″877;
2. Gerloff (Yamaha) 1’36″925;
3. Rea (Kawasaki) 1’36″970;
4. Locatelli (Yamaha) 1’37″051;
5. Lowes (Kawasaki) 1’37″363;
6. Van Der Mark (BMW) 1’37″587;
7. Sykes (BMW) 1’37″900;
8. Folger (BMW) 1’39″030;
9. Canepa (Yamaha) 1’40″760.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Alex Lowes

Superbike: Alex Lowes a terra, la faccia in ombra del pianeta Kawasaki

Supersport Assen

Supersport, Gara 1 Assen: Aegerter pianifica la fuga mondiale, Odendaal 2°

Superbike, Jonathan Rea

Superbike Assen, gara 1: Jonathan Rea fa tredici e torna in vetta