Superbike

Superbike Teruel, Scott Redding batte Jonathan Rea la rivincita allo sprint

Scott Redding firma il quarto successo Mondiale, ferma la corsa di Jonathan Rea e tiene vivo il Mondiale Ducati. Michael Rinaldi terzo: ormai è fra i grandi

6 settembre 2020 - 11:23

Scott Redding interrompe la striscia vincente di Jonathan Rea in Superpole Race (sei di fila) e riporta la Ducati in linea di galleggiamento. Non basta per cancellare l’errore in gara 1, ma a livello psicologico è la migliore risposta che il britannico poteva dare. La Kawasaki resta a +27 punti ma il Mondiale è ancora vivo, anzi vivissimo. Michael Rinaldi, trionfatore del giorno prima, si conferma ad altissimo livello: terzo posto

Scott Redding torna aggressivo 

Jonathan Rea è partito davanti, sfruttando la pole, ma il ducatista ha attaccato a testa bassa. Un paio di curve di studio, poi alla chicane è entrato dentro di brutto e si è aperto la strada. Il Cannibale non ha mollato la presa, ha insistito per 5-6 giri, poi ha capito che era meglio difendere il cospicuo vantaggio che andare a cacciarsi nei guai. Michael Rinaldi era lì dietro, vicinissimo, ma senza quel piccolissimo “di più” che sarebbe servito per dare seguito al successo di sabato. Redding, Rea, Rinaldi: gara 2 si regala una prima fila di leoni.

Chaz Davies in seconda fila

Il gallese non è riuscito ad arpionare Alvaro Bautista, ma con il quinto posto è riuscito a risalire in seconda fila. La Ducati, nei piani, adesso può progettare una gara 2 da giocare a tre punte contro Jonathan Rea. In un Mondiale così combattuto, ogni più piccolo dettaglio può fare la differenza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Gianni Ramello

Superbike: GoEleven diventa “Storie di una vita” il libro del sogno diventato realtà

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Mondiale difficile al primo tentativo”

ana carrasco

Ana Carrasco, inizia la riabilitazione: le cicatrici sulla schiena