Superbike, Redding e Razgatlioglu

Superbike, Portimao show: Toprak provoca Kawasaki, Redding polemizza

La Superbike prende la scena del motorsport: Toprak Razgatlioglu blinda la leadership e provoca Kawasaki. Scott Redding sul rivale turco: "Guida oltre il limite".

2 ottobre 2021 - 16:44

Il sipario cala a metà sul Mondiale Superbike dopo la vittoria di Toprak Razgatlioglu in gara-1 a Portimao. Una vittoria di carattere quella del turco che, forte di una Yamaha R1 compatibile con qualsiasi gomma, anche senza la Pirelli SCX, va a prendersi un successo che lo proietta a +45 su Jonathan Rea. Il campione della Kawasaki ruzzola nella polvere, una brutta botta sul morale e sulla classifica. Difficile colmare il divario contro un avversario in grande stato di grazia, deciso quanto ironico.

Si prende una bella rivincita dopo quanto successo in Superpole Race a Magny-Cours. Aveva accettato sarcasticamente la protesta della Kawasaki, ceduto il suo primo tris in un week-end di Superbike. Ma non aveva mai dimenticato. Taglia il traguardo e va a spazzolare il green prendendosi  beffa degli avversari che adesso navigano in brutte acque. Portimao doveva essere il trampolino di rilancio per Jonathan Rea, invece si rivela la tappa del ko. Nulla è ancora deciso, ma per rincorrere il settimo titolo iridato serve un colpo di scena.

Toprak Razgatlioglu si è mostrato subito aggressivo e deciso, ha risposto colpo su colpo agli attacchi di Johnny nei primi giri. Diversi i contatti, senza mai cedere di un solo centimetro. Caduto Johnny ci prova Scott Redding ad infastidire il leader del Mondiale Superbike, ma nulla da fare, nonostante la leggera supremazia sul rettilineo. Troppo poco contro una Yamaha competitiva anche con la mescola SC0. Al termine della gara-1 di Superbike il britannico della Ducati si accontenta del secondo posto, ma solleva una lieve polemica: “Non voglio lamentarmi, ma sono stati molto al limite. Non voglio riguardare i sorpassi di Toprak, penso sia oltre il limite il modo in cui gareggia. Mi sono sentito bene sulla moto, buon secondo posto, sono soddisfatto…“.

Foto: WorldSBK

1 commento

Max75BA
16:58, 2 ottobre 2021

Toprak è entusiasmante, Rea è un lottatore vero, è al limite, va oltre il limite per difendere la sua corona, pur cadendo è impossibile non ammirarlo a differenza di Scott “lamentino!!!”.
Bellissimo mondiale grazie a Toprak
p.s. Bautista cade troppo spesso…le inquietudini per il popolo rosso sono purtroppo autentiche, ahimè

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: il salto nel vuoto con BMW

motogp 2021

MotoGP/SBK: cambia il limite d’età per Mondiali e campionati minori

Superbike BMW

Superbike, BMW cala gli assi: Baz e Laverty UFFICIALI nel 2022