Superbike, Loris Baz

Superbike Portimao: Loris Baz un lampo in FP2, Jonathan Rea super ritmo

Loris Baz svetta nelle seconde libere, davanti al solito Toprak e a un Jonathan Rea incisivo sul passo. Quarto tempo e miglior ducatista è Michael Rinaldi sempre più convincente

7 agosto 2020 - 16:57

Yamaha ancora protagonista nella vigilia Superbike a Portimao. Nella seconda sessione è stato Loris Baz il più veloce, con  Toprak Razgatlioglu risalito allo scadere  alle spalle del francese. Il talento turco resta comunque primatista di giornata, con il tempo del mattino. La R1 vola sul saliscendi dell’Algarve, anche sul dritto. La top speed è stata registrata dalla Ducati di Chaz Davies con 315 km/h ma le Yamaha sono incollate, anche quella di Baz.  La Kawasaki di Jonathan Rea è transitata a 310 km/h  e  ha chiuso la sessione al terzo posto. Prima Ducati anche in questa occasione è quella di un Michael Rinaldi sempre più convincente. Il riminese della satellite Go Eleven  precede quella ufficiale di uno Scott Redding che, specie sul passo, sembra aver ridotto il divario dal vertice rispetto al mattino.

Pronostico incerto 

Jonathan Rea qui ha spadroneggiato negli ultimi anni, ma in questo venerdi il Cannibale non si è concesso giri a sensazione, concentrandosi piuttosto sulla ricerca dei dettagli che potrebbero fare la differenza nelle tre sfide del week end. In quindici passaggi compiuti, è sceso nove volte sotto la soglia di 1’43”. Anche Loris Baz è andato fortissimo, com’era già successo nei venerdi di Phillip Island e Jerez. Poi al momento della verità il francese aveva perso un pelo di mordente. Toprak Razgatlioglu, un lampo con gomme nuove, non sembra ancora così incisivo sulla distanza. Lavori in corso in casa Ducati per uno Scott Redding che non ha molti riferimenti su questo tracciato. Il britannico nel Mondiale ha 24 punti di vantaggio su Jonathan Rea.

Alvaro Bautista perde il controllo 

Non decolla la sfida Honda HRC di Alvaro Bautista. A metà sessione l’ex ducatista è scivolato alla curva 6, quindi a bassa velocità, perdendo l’anteriore. In quel momento occupava la quinta posizione, quindi in ascesa rispetto alla complicata sessione mattutina. Nonostante sia tornato in pista, alla fine del turno è sceso in ottava. Lontano anche Leon Haslam, undicesimo crono.

Portimao riapre al pubblico

Intanto gli organizzatori comunicano che il governo portoghese ha autorizzato la riapertura al pubblico, nelle tre giornate di attività, cioè da oggi fino a domenica. Una porzione dell’imponente tribuna potrà ospitare un massimo di 250 spettatori, che dovranno rispettare stringenti misure di sicurezza, a cominciare dall’uso della mascherina. Si tratta di un test per la F1 che qui correrà per la prima volta il 25 ottobre. Per quella circostanza l’autodromo ha chiesto alle autorità la possibilità di far entrare 50 mila persone, la metà della capienza. Per questo week end Superbike nessun estraneo sarà ammesso nel paddock, per evitare pericolo di contagio per piloti e personale dei team.

Foto: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ducati, Panigale V2

Ducati, prove di futuro con Panigale V2 955 e Randy Krummenacher

Superbike, Jonas Folger

Superbike, BMW raddoppia con Jonas Folger e il team MGM?

pirovano piro replica r1 superbike

Superbike: All’asta la ‘Piro’ Replica R1, omaggio a Fabrizio Pirovano