Circuito di Misano

Superbike Misano: il territorio pronto alla ripartenza

Il Mondiale Superbike approda a Misano per il terzo round stagionale. Tanti gli eventi in pista e fuori, sugli spalti ammessi 5000 spettatori.

10 giugno 2021 - 21:27

di Marta Martello

Il Misano World Circuit ospita nel weekend 11-13 giugno l’unico round Superbike nel nostro paese per questo 2021. Il ritorno di questo evento è molto importante dopo che l’anno scorso la gara fu annullata causa Covid. E segna l’anniversario dei 30 anni di questo campionato sul circuito di Misano.

L’evento quest’anno si chiamerà Made in Italy & Emilia-Romagna Round. Il nuovo nome vuole promuovere a livello mediatico l’eccellenza delle imprese e delle industrie del territorio, come ci ha raccontato Andrea Albani, direttore del Misano World Circuit. Albani precisa che il round delle derivate di serie promuoverà non solo l’eccellenza della Motor Valley, ma anche quella delle altre imprese del territorio.

La presenza del pubblico

L’appuntamento sarà ovviamente caratterizzato dalle incognite e dalle difficoltà dovute alla pandemia come le norme di sicurezza in costante aggiornamento per tutelare i partecipanti. Le autorità hanno permesso un aumento della capienza a 5000 persone al giorno. E’ una bella notizia, perché “c’è la necessità fortissima di rimettere questo mondo a stretto contatto con la passione della gente”, come ci ha detto Cesare Trevisani, ufficio stampa del MWC. Nonostante questo, il weekend di SBK, che si inserisce in un quadro di grandi eventi motoristici ospitati dalla regione come la Formula Uno ad Imola e la MotoGP a Misano, contribuirà all’indotto del territorio che in passato è stato caratterizzato da grandi numeri.

Grazie alla collaborazione degli enti e delle istituzioni che supportano questo evento, come Regione Emilia-Romagna, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, gli organizzatori del circuito sono comunque fiduciosi che sarà un volano di promozione del territorio e delle destinazioni.

La MWC Square

E proprio ad integrare ancora maggiormente il MWC con il territorio mira l’ambizioso progetto della MWC Square, inaugurata appena prima che si scaldino i motori del GP. All’inaugurazione parteciperanno i piloti della Superbike. Questa novità è una proprietà di Gruppo Financo e delle imprese del territorio. Si tratta di un’area di 11.000 mq che ospiterà negozi, locali, aree fitness ed una zona per bambini. L’obiettivo è trasformare il circuito in un punto di ritrovo aperto a tutti. Il MWC vuole essere ancora più al centro della vita turistica del territorio.

Andrea Albani ha commentato: “MWC Square sarà il cuore pulsante della Riders’ Land, ulteriore contributo per consolidare il distretto economico che fa perno sul circuito per attrarre investimenti sul territorio da imprese locali e nazionali”. Il direttore del MWC ha sottolineato come questo progetto contribuisca alla creazione di un vero e proprio Parco del Motor-sport. Infatti troveranno espressione non solo sport motoristici ma anche altri sport come il ciclismo.

Il progetto si rivolge così agli appassionati di sport, ma anche alle famiglie ed instaura un dialogo ancora più profondo con il territorio puntando a fornire un’offerta esperienziale del circuito per la comunità ed i turisti. Grazie al Progetto Greening del circuito tutte queste attività vengono svolte sempre con grande attenzione all’impronta ambientale prodotta. Già in passato, il MWC ha cercato di implementare le misure green. Per esempio con l’installazione di pannelli solari, interventi per contrastare l’inquinamento acustico ed iniziative come Kiss Misano che si svolgono durante le gare.

30 anni di Superbike

Un altro avvenimento importante del weekend sarà la celebrazione dell’anniversario dei 30 anni della Superbike a Misano. Per l’occasione troveremo una Polo con i nomi dei piloti che parteciparono alla prima edizione del 1991 vinta da Doug Polen. Guidando una moto che appartiene ad una delle industrie più importanti della Motor Valley, la Ducati 888.

Quindi il weekend di SBK ormai alle porte, insieme alle altre attività in pista, sono il risultato di una rodata sinergia della struttura con il territorio che lo ospita. Favoriranno non solo un indotto economico, ma anche una grande occasione di visibilità e promozione del territorio e dei suoi valori a livello mediatico.

Gli organizzatori sono soddisfatti dell’aumentata capienza. “La peculiarità della Superbike è di essere la categoria motoristica particolarmente vicina alla passione dei motociclisti”, ha dichiarato Albani. Aggiungendo di augurarsi che con il procedere della campagna vaccinale e con le temperature estive avverse al virus, per la MotoGP a settembre “si possa essere quasi in una condizione di normalità rispetto al passato e quindi aprire a decine di migliaia di ingressi al giorno“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ana carrasco

Ana Carrasco, il ritorno della ‘guerriera rosa’. “Una gara pazza!”

Superbike, Michael Rinaldi

Superbike: Fate largo a Michael Rinaldi, il pilota operaio

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu al posto di Valentino Rossi?