Superbike, Michael Rinaldi

Superbike, Michael Rinaldi la vendetta: “Quante critiche dopo Misano!”

Terza vittoria nella stagione Superbike 2021 per Michael Rinaldi. Dopo la doppietta di Misano fa tris in Catalunya e risponde alle critiche.

20 settembre 2021 - 14:05

Michael Ruben Rinaldi lascia il timbro sul week-end di Superbike in Catalunya. Podio in gara-1 e vittoria in gara-2, 4° posto in classifica da difendere dagli attacchi di Andrea Locatelli e Alex Lowes. Ha ripagato la fiducia Ducati, confermatagli con il rinnovo di contratto, e si toglie qualche sassolino dalla scarpa. Dopo le due vittorie di Misano incassa la terza stagionale, la quarta dal suo ingresso nel WorldSBK (2018).

Un trionfo di carattere contro il leader del campionato Toprak Razgatlioglu. “Voglio ringraziare la mia squadra, mi hanno sempre sostenuto e non si sono mai lamentati di me – ha raccontato Rinaldi al termine del GP al Montmelò -. Per noi si tratta sempre di capire cosa sta avvenendo in pista. So che possiamo essere veloci, ma a volte non è facile. Su alcune piste il mio stile di guida non è buono come su altre, lì devo migliorare. Adesso sono riuscito a reagire, sono stato molto criticato dopo le gare di Misano. È bello tornare di nuovo sul podio ed essere al top“.

Alla pari degli altri piloti Ducati deve fare i conti con gli alti e bassi della Panigale V4R. Una moto che lavora solo in una piccola finestra di regolazione. Al contrario delle più stabili e coerenti Kawasaki e Yamaha. Nella prossima stagione Superbike proverà ancora una volta a dare l’assalto al titolo mondiale, al suo fianco avrà Alvaro Bautista. “Ho sempre detto alla mia famiglia che non voglio essere solo un numero nelle corse. Non voglio finire ottavo o decimo, sono qui per vincere. È sempre stato nel mio DNA. So che posso farlo nelle giuste condizioni. Certo, non sono perfetto – ha concluso Michael Rinaldi -. Ma se lavoriamo sodo, allora possiamo essere forti come chiunque altro“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Che bello finire davanti a Toprak!”

Scott Redding, Superbike

Superbike Argentina Gara 2: Redding ruggisce, Rea tiene vivo il Mondiale

Superbike Argentina 2021

LIVE Superbike Argentina/gara-2: vince Redding, Rea davanti a Toprak