Loris Baz, Superbike

Superbike: Ma quale Yamaha guida Loris Baz?

Il francese ha ancora la Yamaha 2019 oppure è passato alla 2020 come lascerebbe supporre il cupolino? Ecco la risposta

25 febbraio 2020 - 5:52

Loris Baz sta andando fortissimo (qui i tempi dei test), e con la Yamaha minaccia di tornare uno dei protagonisti assoluti della Superbike. Ma, da bordo pista, durante i test di Phillip Island, ci è venuto un dubbio: la sua YZF-R1 è ancora in versione 2019 oppure Ten Kate, senza dichiararlo ai quattro venti, è passato alla 2020, adeguandosi al pacchetto degli ufficiali Michael van der Mark e Toprak Razgatlioglu? La domanda è lecita, perchè la 2020 differisce dalla vecchia principalmente dal cupolino, che presenta un’unica presa d’aria, di dimensioni molto maggiori rispetto alla precedente versione. E Loris Baz, in Australia, sta girando con la presa d’aria grande…

NON FIDATEVI DELL’APPARENZA

A chiarire la questione ci pensa Andrea Dosoli, capo delle operazioni racing di Yamaha Europa. “In effetti Loris Baz sta utilizzando alcune parti della carena del nuovo modello” spiega Dosoli. “Non solo il cupolino, ma anche il serbatoio e il coprisella. Ma il motore è 2019, come il resto della moto. Anche l’airbox è quello vecchio, anche se la presa d’aria sul muso è quella di dimensioni ben più generose montata sulla 2020.

QUESTIONE DI…SOLDI

I tecnici di Ten Kate non sono impazziti, è tutta una questione di budget. La formazione olandese, scaricata in malo modo dalla Honda a fine 2018 dopo oltre vent’anni di collaborazione, è ripartita a metà della scorsa stagione con la concorrenza. Ma ancora non ha uno sponsor di peso, per cui il capitolo “controllo costi” è di primaria importanza. Loris Baz, al momento, deve accontentarsi di una Yamaha “2019 e mezzo“, come l’ha definita Dosoli. Nei piani c’è il passaggio (cioè: l’acquisto…) alla nuova moto a Mondiale iniziato. E’ chiaro che i risultati di Loris Baz influiranno, anche perchè la speranza nascosta di Ten Kate è che Yamaha Europa dia una mano consistente alla realizzazione dell’operazione. La 2020 ha un motore più potente, l’aerodinamica più efficiente e altri piccoli particolari che fanno gran differenza. Loris Baz non aspetta altro che un’iniezione di cavalli in più.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Sono abituato ad essere un campione”

Superbike Imola

Superbike: Il round di Imola si correrà, a fine luglio l’alternativa?

Superbike, Loris Baz

Superbike: Loris Baz, il motore Yamaha 2020 arriverà dopo lo stop forzato