Superbike, Jordi Torres

Superbike: Jordi Torres torna nel Mondiale con la Honda Moriwaki?

Lo spagnolo potrebbe affiancare Takumi Takahashi in Honda Moriwaki, a partire dal terzo round Mondiale a Jerez. Doppio impegno con la CBR1000RR-R?

15 febbraio 2020 - 18:46

C’è ancora una moto libera  sullo schieramento del Mondiale Superbike. Si tratta della seconda Honda CBR1000RR-R schierata dal team Moriwaki. La trattativa con Lorenzo Savadori sembra definitivamente tramontata, anche se il pilota sostiene di “non aver ancora avuto modo di valutare la proposta”. Il 26enne romagnolo resterà a disposizione di Aprilia, nel ruolo di tester MotoGP. L’alternativa potrebbe essere Jordi Torres, che nei piani avrebbe dovuto correre con la Kawasaki di Pedercini Racing. La rottura con lo sponsor ha mandato tutto all’aria, per cui  lo spagnolo si è accasato con il team Laglisse Honda per correre nel campionato spagnolo. Per il momento…

DOPPIO IMPEGNO?

Jordi Torres, teoricamente, potrebbe anche correre entrambi i campionati, ma la serie iberica – che conta sette round- ha due concomitanze con il Mondiale:  il 10 maggio (Imola) e l’undici ottobre (Argentina).  Moriwaki schiererà la seconda moto solo a partire dal terzo round di Jerez, il 28-29 marzo, saltando il doppio impegno extraeuropeo in Australia e Qatar. Dunque il tempo per organizzare l’operazione c’è.  Torres ha gareggiato sei anni nel Mondiale con Aprilia (2015), BMW Althea  (2016-2017), MV Agusta (2018) e la stagione scorsa con Pedercini Kawasaki. Jordi, dunque, ha già militato per due anni nel team Althea, che anche nel 2020 collaborerà con la struttura di Moriwaki.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike: Il calendario Mondiale 2021 è ancora un mistero

Superbike, Andrea Locatelli

Superbike, Andrew Pitt assicura “Andrea Locatelli andrà forte”

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista in pesante ritardo con la Honda HRC