Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Johnny Rea alza bandiera bianca? “Non mi pento di nulla”

Jonathan Rea sul podio di San Juan, ma Toprak Razgatlioglu prende il largo in classifica Superbike. Il sogno del settimo mondiale si allontana.

17 ottobre 2021 - 12:54

Jonathan Rea è sul punto di gettare la spugna nella corsa al titolo Superbike. In gara-1 Toprak Razgatlioglu era irraggiungibile nonostante abbia spinto al massimo la sua ZX-10RR. Nonostante abbia dominato i precedenti round in Argentina stavolta non può nulla contro la Yamaha R1 del turco. Il secondo posto è il miglior risultato cui poteva aspirare nella giornata di sabato. “Ho dato il massimo che avevo“. Sembra una battaglia ad armi impari per il sei volte campione, in procinto di abbandonare il numero dalla sua livrea dopo cinque anni.

Ci sono alcuni dettagli da affinare in vista della Superpole Race, si può migliorare l’assetto, ma il gap dal pilota turco sembra incolmabile. “Sinceramente non mi pento di nulla – ammette Johnny Rea -. In alcuni punti della pista ha sofferto molto, soprattutto nel terzo settore (dalla curva 9 alla 11, ndr), lì ho perso molto tempo. Peccato per il tempo che ho perso nelle FP2 (a causa della caduta) perché avrei potuto capire meglio la moto e tutto il pacchetto“.

Johnny si complimenta con Toprak

Al contrario degli altri piloti ha adottato una Pirelli dura all’anteriore e non ritornerebbe indietro. La scelta giusta per il suo stile di guida e la sua Ninja su un tracciato tecnico come quello di San Juan e con temperature piuttosto elevate. Perde forse qualcosa in termini di grip, ma è la frenata l’arma da affinare per continuare ad inseguire il titolo Superbike. “Possiamo cambiare piccole cose, ma il passo di Toprak è stato semplicemente eccezionale. Devo fare i complimenti a lui e alla sua squadra perché hanno fatto un ottimo lavoro“. Difficile immaginare di tenere il passo del rivale se la sua Ninja non apporterà modifiche. “Se dovessi correre adesso, non potrei essere più vicino“. Ai box si studiano gli ultimi dettagli con Pere Riba, questa domenica sarà decisiva per le sorti del campionato.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Yamaha campione: ma in Giappone priorità alla MotoGP

Superbike, Chaz Davies

Superbike, Chaz Davies cerca lavoro: “Questo è il mio mondo”

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”